Torna il lockdown in Austria, tampone negativo per entrare nei negozi

Pierandrea Ferrari

25/03/2021

25/03/2021 - 10:59

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Il Governo austriaco comanda un nuovo giro di vite per fronteggiare l’impennata dei contagi: lockdown totale dal primo al 6 aprile a Vienna e nei laender della Bassa Austria e del Burgenland.

Torna il lockdown in Austria, tampone negativo per entrare nei negozi

Torna il lockdown in Austria. Durante la conferenza stampa di ieri sera il ministro della Salute, Rudolf Anschober, ha annunciato la serrata delle attività economiche non essenziali e un nuovo giro di vite sugli spostamenti dal primo al 6 aprile a Vienna e nei laender della Bassa Austria e del Burgenland.

Le misure sono volte a contrastare l’impennata dei contagi nel paese e potrebbero essere estese anche ad altri Stati federali se la curva epidemiologica non dovesse riassestarsi già nei prossimi giorni.

Austria, a Pasqua torna il lockdown

A Vienna e nei laender della Bassa Austria e del Burgenland, dunque, il Governo ha implementato le seguenti misure per tutto il periodo pasquale:

  • Chiusura di tutte le attività considerate non essenziali. A rimanere aperti, in questo arco di tempo, saranno solo le farmacie e i supermercati.
  • Divieto di spostamento, che si intende esteso a tutta la popolazione fatte salve specifiche necessità, motivi di lavoro o di salute. In ogni caso, i cittadini austriaci dovranno sempre indossare una mascherina FFP2 all’aperto e al chiuso se in compagnia di altre persone, inclusi parenti.
  • Test molecolari per i pendolari che per motivi di lavoro dovranno spostarsi quotidianamente da o verso aree considerate a rischio, ma il Governo chiede alle istituzioni pubbliche e alle aziende private di concedere al personale la possibilità di lavorare, se possibile, da remoto.
  • Test negativi, a partire dal 7 aprile, e solo se la curva epidemiologica dovesse avviarsi verso una fase discendente, da mostrare per tornare a fare acquisti nei negozi non essenziali al momento delle riaperture. Non tutte le misure introdotte, però, saranno automaticamente abolite al termine delle vacanze pasquali.

Boom di contagi nell’ultima settimana

Il nuovo lockdown, come accennato, risponde all’esigenza del Governo di frenare l’avanzata del virus nell’Austria orientale, dove nell’ultima settimana si è assistito ad una impennata di contagi legati alla variante inglese. Se l’incidenza nel paese negli ultimi sette giorni è salita a 243 ogni 100.000 abitanti, nella capitale Vienna – 1,9 milioni i viennesi su una popolazione totale di 8,9 – è stata già toccata quota 312, con effetti diretti anche sui laender confinanti.

L’ultimo bollettino disponibile ha segnalato 3.415 nuovi contagi nel paese.

Argomenti

Iscriviti alla newsletter

Money Stories
SONDAGGIO