Tesla: calo record per le consegne del primo trimestre

Segno meno per le azioni Tesla nel pre-mercato di Wall Street, in rosso a causa delle indicazioni relative le consegne nel primo trimestre. La società ha comunque confermato la guidance 2019.

Tesla: calo record per le consegne del primo trimestre

Indicazioni deludenti dal primo trimestre di Tesla. Il costruttore di auto elettriche californiano ha annunciato di aver chiuso i primi tre mesi dell’anno con consegne a 63 mila unità: 50,9 mila Model 3 e 12,1 mila tra Model S e X.

Il dato è decisamente inferiore alle 76 mila unità stimate dagli analisti. 77,1 mila unità invece per le auto prodotte, di cui 62,95 mila Model 3 e 14,15 mila dei modelli precedenti.

Calo da record

Rispetto agli ultimi tre mesi del 2018, la flessione si è attestata al 31%. Si tratta del primo calo in due anni e della contrazione maggiore mai registrata.

La società, che ha fatto dell’ottimismo uno dei suoi cavalli di battaglia, ha confermato che il 2019 si chiuderà con consegne a 360-400 mila vetture.

Problemi legati alla distribuzione

La società ha attribuito il calo trimestrale a problemi inerenti il sistema di distribuzione internazionale, per la prima volta alla prese con le consegne del Model 3 in Europa e Cina. La casa fondata da Elon Musk ha parlato di “un fortissimo incremento delle consegne in Europa e Cina” e di “numerose sfide affrontate per la prima volta”.

“Stiamo facendo tutto il possibile per effettuare le consegne in maniera più rapida possibile, contiamo di recuperare nel corso dell’anno”, riporta la nota della società.

Le azioni Tesla, già in rosso di oltre 12 punti percentuali da inizio anno, nel pre-mercato di Wall Street segnano un calo di oltre il 6%.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.