Arrivano brutte notizie per Tesla dall’Europa. Infatti la casa automobilistica di Elon Musk ha perso la leadership come numero di vetture consegnate nel vecchio continente nel segmento delle auto elettriche. La società californiana è stata superata dal gruppo Volkswagen e anche dall’alleanza Renault-Nissan.

Tesla perde il primato delle vendite di auto elettriche in Europa

Era da molti mesi che in Europa Tesla risultava essere la casa automobilistica con più vendite nel segmento dei veicoli elettrici. Si sapeva che la concorrenza si stava facendo più agguerrita ma nessuno pensava che le cose sarebbero avvenute così velocemente.

L’inizio della supremazia di Tesla è coinciso con l’arrivo di Tesla Model 3 sul mercato europeo. Da quel momento in poi infatti le vendite del produttore statunitense sono aumentate vertiginosamente nel vecchio continente, il che le ha permesso di diventare il più grande venditore di veicoli elettrici in quel mercato a partire da ottobre 2019.

Le cose sono andate così fino allo scorso mese di agosto. Le cose però sono cambiate con l’arrivo del terzo trimestre. Infatti le vendite di Tesla sono iniziate a diminuire in Europa.

Il gruppo Volkswagen e l’alleanza Renault-Nissan sono riuscite a fare meglio

Tra gennaio e settembre 2020 il Gruppo Volkswagen e l’alleanza Renault-Nissan, i nuovi leader del terzo trimestre, sono riusciti a commercializzare rispettivamente 87.000 e 83.000 unità, contro le 63.000 di Tesla.

La casa americana ha venduto circa 12 mila unità in meno rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. La sua quota di mercato nel segmento delle auto elettriche pertanto è scesa dal 33,8 per cento del 2019 all’attuale 13,5 per cento.

Inizia a realizzarsi lo scenario previsto dagli analisti che avevano confermato che una volta che fossero arrivate nel segmento i grossi gruppi gli equilibri si sarebbero spostati. Le cose dunque potrebbero anche peggiorare per Tesla in Europa nei prossimi trimestri.