Arrivano buone notizie per Tesla dagli Stati Uniti. Nonostante la pandemia di coronavirus che ha causato una vera e propria crisi sanitaria ed economica a livello globale che non ha risparmiato nemmeno gli USA, la casa automobilistica di Elon Musk potrà ricordare il 2020 come un anno altamente positivo. Questo non solo per i record di vendita e produzione registrati a livello globale e per il titolo in Borsa che è cresciuto a dismisura ma anche per un altro motivo.

Nel 2020 in USA Tesla ha venduto più auto di Audi

Infatti Tesla è riuscita a superare per la prima volta nella sua storia come numero di auto vendite negli Stati Uniti anche Audi. I dati dell’Automotive News Research & Data Center Experian che sono stati diffusi nelle scorse ore, confermano che Tesla ha registrato 200.561 immatricolazioni negli Stati Uniti lo scorso anno, superando facilmente Audi che ha riportato 183.594 immatricolazioni.

Ad aggiudicarsi la corona di lusso è stata la BMW con 287.259 immatricolazioni, davanti a Lexus con 271.384 e Mercedes-Benz con 265.600. Auto News ritiene che, sebbene le vendite di Tesla abbiano continuato a crescere per tutto il 2020, la sua crescita negli Stati Uniti potrebbe rallentare nel 2021, poiché le case automobilistiche tradizionali iniziano a a portare sul mercato le proprie auto elettriche.

Ad esempio, quest’anno Mercedes-Benz inizierà a vendere la berlina EQS negli Stati Uniti. La casa automobilistica tedesca in questa maniera cercherà di tenersi stretti i suoi clienti tentati di passare all’elettrico che in questo momento guardano con attenzione a Tesla.

Detto questo, la Model S e la Model X rinnovate dovrebbero rafforzare le vendite dei due modelli che ormai sono presenti sul mercato nella veste attuale da molti anni. Vedremo dunque se anche nel 2021 Tesla riuscirà a superare Audi o se quello che è avvenuto nel 2020 rappresenta un fuoco di paglia.