Telecom Italia: Ad, no a dismissioni. In arrivo accordo con Vodafone

Gubitosi ha smentito l’ipotesi di cessione dei data center. Novità anche dal fronte 5G.

Telecom Italia: Ad, no a dismissioni. In arrivo accordo con Vodafone

Luigi Gubitosi, amministratore delegato di Tim, ha smentito le ipotesi circolate ieri relative la cessione dei data center e, per quanto riguarda il credito al consumo, l’Ad ha annunciato di voler creare una joint-venture con un partner industriale.

Secondo i rumor, la valorizzazione di alcune partecipazioni tra cui, oltre l’attività del credito al consumo, anche i data center, potrebbe permettere a Tim di incassare 2 miliardi di euro (Telecom Italia: al via dismissioni per 2 miliardi).

Telecom Italia: non vogliamo vendere data center

Intervenuto ad un convegno, Gubitosi ha smentito la volontà di cedere i suoi poli tecnologici: “non c’è nulla sui Data center né abbiamo intenzione di venderli”, ha riferito il manager.

Pochi dubbi anche per quanto riguarda il credito al consumo, per il quale Tim è alla ricerca di un partner. “Abbiamo sempre detto che stiamo trattando per poter realizzare una joint venture”.

Nel corso del Consiglio di amministrazione in calendario il primo agosto, “ci sarà un aggiornamento anche in merito a questa questione”.

Prima dell’appuntamento in Consiglio, Gubitosi punterebbe anche chiudere l’intesa con Vodafone sulle torri di trasmissioni. Nell’operazione dovrebbe rientrare anche Inwit.

Telecom Italia: analisti, dichiarazioni coerenti

“Le indicazioni di Gubitosi sono coerenti con quelle anticipate nel piano industriale a febbraio, quando TIM aveva annunciato un piano di semplificazione del parco dei data center (in riduzione dagli attuali 23 a 15 entro il 2021) ma anche un contestuale rafforzamento delle infrastrutture dati restanti, volto a modernizzare e migliorare i livelli di intelligence e automazione”, hanno rilevato gli analisti di Websim.

Sulle azioni TIT.MI, che a quasi due ore dall’avvio degli scambi passano di mano a 0,504 euro (-0,18%), la raccomandazione di Websim è “interessante” con prezzo obiettivo fissato a 0,67 euro.

5G: governo potrebbe far decadere decreto su Golden Power

Il giorno seguente alla critiche arrivate dal Ceo di ZTE Italia, Hu Kun (Italia: ZTE critica governo, decreto Golden Power ritarda sviluppo 5G), l’agenzia Reuters ha riportato l’indiscrezione relativa la presunta volontà del governo di far decadere, senza convertirlo in legge, il decreto che rafforza i poteri speciali nelle reti 5G.

Secondo l’agenzia, che cita due senatori del M5S, l’annuncio sarebbe stato fatto in Commissione Finanze dal sottosegretario alla presidenza del Consiglio Vincenzo Santangelo.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Telecom Italia

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.