Tariffe avvocati 2014: ecco i nuovi parametri forensi

icon calendar icon person

Quali sono le nuove tariffe 2014 degli avvocati? Ecco i nuovi parametri forensi.

Il 2 aprile è stato pubblicato sulla G.U. il decreto n. 55/2014: da ieri sono in vigore i nuovi parametri forensi.

Dopo il nuovo codice deontologico, avvocati e clienti avranno quindi a che fare con le nuove tariffe 2014, scopriamo quali sono.

Avvocati: tariffe 2014

I nuovi parametri forensi hanno il compito di fare chiarezza nelle relazioni tra i clienti e gli avvocati e determinano i valori da prendere come riferimento per la liquidazione: è un passo in avanti importante in nome della trasparenza. Il presidente del Consiglio nazionale forense Guido Alpa ha dichiarato che:

«Il nuovo sistema garantisce la prevedibilità dei costi legali, in modo che cittadini e imprese possano valutare economicamente i costi da affrontare e i benefici attesi dalla prestazione professionale».

E ha aggiunto:

“I nuovi parametri stabiliscono i valori medi da considerare nella determinazione delle parcelle degli avvocati solo in casi prestabiliti: quando il giudice liquida le spese al termine dei giudici e quando avvocato e cliente non hanno determinato consensualmente il compenso”.

In tal senso i nuovi parametri forensi sembra tutelare soprattutto i giovani avvocati che hanno un minor potere contrattuale. Se avvocato e cliente non troveranno un accordo sui compensi, il giudice avrà a disposizione dei criteri di quantificazione oggettivi.

Proprio il giudice, sulla base della somma fissa indicata nelle tabelle seguenti, potrà:

  • aumentarla fino all’80%;
  • ridurla fino al 50%, motivando la scelta.

Scopriamo allora quali sono tutti i nuovi parametri forensi.

Giudice di pace

Valore da € 0,01 a € 1.100,00 da € 1.100,01 a € 5.200,00 da € 5.200,01 a € 26.000,00
1. Fase di studio della controversia 65,00 225,00 405,00
2. Fase introduttiva del giudizio 65,00 240,00 335,00
3. Fase istruttoria e/o di trattazione 65,00 335,00 540,00
4. Fase decisionale 135,00 405,00 710,00

Giudizi ordinari e sommari di cognizione innanzi al tribunale

Valore da € 0,01 a € 1.100,00 da € 1.100,01 a € 5.200,00 da € 5.200,01 a € 26.000,00 da € 26.000,01 a € 52.000,00 da € 52.000,01 a € 260.000,00 da € 260.000,01 a € 520.000,00
1. Fase di studio della controversia 125,00 405,00 875,00 1.620,00 2.430,00 3.375,00
2. Fase introduttiva del giudizio 125,00 405,00 740,00 1.147,00 1.550,00 2.227,00
3. Fase istruttoria e/o di trattazione 190,00 810,00 1.600,00 1.720,00 5.400,00 9.915,00
4. Fase decisionale 190,00 810,00 1.620,00 2.767,00 4.050,00 5.870,00

Cause di lavoro

Valore da € 0,01 a € 1.100,00 da € 1.100,01 a € 5.200,00 da € 5.200,01 a € 26.000,00 da € 26.000,01 a € 52.000,00 da € 52.000,01 a € 260.000,00 da € 260.000,01 a € 520.000,00
1. Fase di studio della controversia 200,00 846,00 1.735,00 3.090,00 4.536,00 6.350,00
2. Fase introduttiva del giudizio 120,00 405,00 740,00 1.145,00 1.620,00 2.225,00
3. Fase istruttoria e/o di trattazione 120,00 540,00 1.116,00 1.790,00 2.550,00 3.450,00
4. Fase decisionale 170,00 710,00 1.540,00 2.790,00 4.050,00 5.990,00

Cause di previdenza

Valore da € 0,01 a € 1.100,00 da € 1.100,01 a € 5.200,00 da € 5.200,01 a € 26.000,00 da € 26.000,01 a € 52.000,00 da € 52.000,01 a € 260.000,00 da € 260.000,01 a € 520.000,00
1. Fase di studio della controversia 125,00 405,00 885,00 1.620,00 2.430,00 3.375,00
2. Fase introduttiva del giudizio 115,00 405,00 740,00 1.147,00 1.620,00 2.225,00
3. Fase istruttoria e/o di trattazione 170,00 810,00 1.585,00 2.565,00 3.645,00 4.925,00
4. Fase decisionale 235,00 875,00 1.925,00 3.500,00 3.950,00 7.490,00

Clicca QUI per conoscere anche le tariffe di:

  • PROCEDIMENTI PER CONVALIDA LOCATIZIA;
  • ATTO DI PRECETTO;
  • PROCEDIMENTI DI VOLONTARIA GIURISDIZIONE;
  • PROCEDIMENTI MONITORI;
  • PROCEDIMENTI DI ISTRUZIONE PREVENTIVA;
  • PROCEDIMENTI CAUTELARI;
  • GIUDIZI INNANZI ALLA CORTE DEI CONTI;
  • GIUDIZI INNANZI ALLA CORTE DI APPELLO;
  • GIUDIZI INNANZI ALLA CORTE DI CASSAZIONE E ALLE GIURISDIZIONI SUPERIORI;
  • GIUDIZI INNANZI ALLA CORTE COSTITUZIONALE, ALLA CORTE EUROPEA,
    ALLA CORTE DI GIUSTIZIA UE;
  • GIUDIZI PENALI;
  • PROCEDURE ESECUTIVE MOBILIARI;
  • PROCEDURE ESECUTIVE PRESSO TERZI, PER CONSEGNA E RILASCIO, IN
    FORMA SPECIFICA;
  • PROCEDURE ESECUTIVE IMMOBILIARI;
  • ISCRIZIONE IPOTECARIA / AFFARI TAVOLARI;
  • PROCEDIMENTI PER DICHIARAZIONE DI FALLIMENTO;
  • GIUDIZI INNANZI AL TRIBUNALE AMMINISTRATIVO REGIONALE;
  • GIUDIZI INNANZI AL CONSIGLIO DI STATO;
  • GIUDIZI INNANZI ALLA COMMISSIONE TRIBUTARIA PROVINCIALE;
  • GIUDIZI INNANZI ALLA COMMISSIONE TRIBUTARIA REGIONALE;
  • PRESTAZIONI DI ASSISTENZA STRAGIUDIZIALE;
  • ARBITRATO.
Chiudi [X]