Superlega: Juve e Milan fuori dalla Champions. Cosa c’è di vero?

Alessandro Cipolla

6 Maggio 2021 - 08:22

condividi

Per ESPN l’UEFA sarebbe pronta a una autentica stangata per Juventus, Milan, Real e Barcellona, i quattro club che ancora non hanno abiurato la Superlega: si parla di due anni fuori dalla Champions League, mentre l’Inter sarebbe vicina a un accordo per evitare la sanzione. Il rischio però è quello di una lunga battaglia legale.

Superlega: Juve e Milan fuori dalla Champions. Cosa c'è di vero?

La Superlega torna al centro della scena e questa volta sarebbero quattro club a tremare: Juventus, Milan, Real Madrid e Barcellona, ovvero gli irriducibili che ancora non si sarebbero dissociati dal progetto.

L’indiscrezione è stata lanciata da ESPN, ma nelle ore successive delle conferme sono arrivate anche da parte di Sky. L’UEFA che negli ultimi giorni ha avviato dei colloqui con i 12 club fondatori della Superlega, sarebbe pronta al pugno di ferro.

Si parla così di sanzioni economiche per tutte le società coinvolte, ma per Juventus, Milan, Real e Barcellona ci sarebbe anche la “punizione” esemplare dell’esclusione per due anni da Champions League, Europa League e Conference League (la terza competizione europea pronta all’esordio).

Per quanto riguarda invece la terza società nostrana coinvolta, l’Inter fresca vincitrice dello Scudetto, l’UEFA sarebbe vicina a un accordo dopo che i nerazzurri avevano già preso le distanze dalla Superlega a seguito del passo indietro dei club inglesi.

Al momento è bene specificare che si trattano soltanto di voci, con l’unica certezza è che i 12 club della Superlega saranno sanzionati dalla UEFA: se ci sarà o meno una esclusione dalla Champions per chi non ha fatto abiura, ancora non è dato sapere.

Superlega: Juve e Milan fuori dalla Champions?

Attualmente sono in piena corsa per finire il campionato tra le prime quattro posizioni, ma per Juventus e Milan alla fine potrebbe essere tutto inutile. Se le voci che si rincorrono nelle ultime ore dovessero essere vere, i due club sarebbero sul punto di essere esclusi per due anni dalla Champions League.

Per l’UEFA le quattro società ancora legate alla Superlega avrebbero violato l’articolo 51 dello statuto, che impedisce l’adesione a organismi senza il via libera della confederazione continentale.

Il rischio concreto è quello di una possibile battaglia legale in caso di esclusione, visto che nelle carte della Superlega è presente l’intenzione di richiedere una autorizzazione all’UEFA.

Nonostante il rinvio della decisione durante la riunione di ieri, anche la FIGC sarebbe pronta a prendere dei provvedimenti contro Juventus, Milan e Inter, anche se resta da capire quale possa essere la decisione che il presidente Gabriele Gravina potrebbe prendere.

Piccola nota a margine, il calcio italiano che tanto si è scagliato contro la Superlega in quanto “ingiusta ed elitaria”, ha appena dato il via libera alla riforma della Coppa Italia, alla quale dalla prossima stagione dovrebbero partecipare solo club di Serie A e B al fine di essere più appetibile per le televisioni. Alla faccia della coerenza.

Iscriviti a Money.it