Stipendi allenatori Serie A: Allegri il più pagato, l’Inter con Inzaghi risparmia

Alessandro Cipolla

30 Agosto 2021 - 15:21

condividi

La classifica degli stipendi degli allenatori della nostra Serie A: Allegri è il mister più pagato seguito da Mourinho, mentre l’Inter con Inzaghi risparmia rispetto l’era Conte.

Stipendi allenatori Serie A: Allegri il più pagato, l'Inter con Inzaghi risparmia

La classifica degli stipendi degli allenatori della Serie A parla chiaro: non ci sono soltanto i calciatori ad avere contratti da favola, ma in questo calcio carartterizzato da spese folli prima dello tsunami Covid anche i mister non possono di certo lamentarsi dei loro guadagni.

Naturalmente parliamo degli allenatori arrivati ad allenare nei vari top club, non di quelli che passano fredde serate in campetti di periferia spesso senza vedere mai neanche un rimborso ma animati soltanto dalla passione.

Ma quanto guadagnano gli allenatori della Serie A? Dando uno sguardo a un report della Gazzetta dello Sport, emerge come sia Massimiliano Allegri il Paperone tra i tecnici del nostro massimo campionato.

Gli stipendi degli allenatori in Italia

Quello dell’allenatore di calcio non è uno dei mestieri più semplici al mondo, ma di sicuro è tra quelli - a certi livelli - tra i meglio pagati. Se guardiamo infatti alla Serie A i mister nostrani non possono di certo lamentarsi dei loro stipendi.

Ecco la classifica degli stipendi (netti) degli allenatori in Serie A (fonte Gazzetta dello Sport).

  • Massimiliano Allegri (Juventus) - 8,5 milioni
  • José Mourinho (Roma) - 7,5 milioni
  • Simone Inzaghi (Inter) - 4 milioni
  • Maurizio Sarri (Lazio) - 3 milioni
  • Luciano Spalletti (Napoli) - 3 milioni
  • Gian Piero Gasperini (Atalanta) - 2,6 milioni
  • Stefano Pioli (Milan) - 2 milioni
  • Sinisa Mihajlovic (Bologna) - 2 milioni
  • Ivan Juric (Torino)- 2 milioni
  • Vincenzo Italiano (Fiorentina) - 1 milione
  • Davide Ballardini (Genoa) - 1 milione
  • Eusebio Di Francesco (Verona) - 1 milione
  • Leonardo Semplici (Cagliari) - 0,8 milioni
  • Alessio Dionisi (Sassuolo) - 0,4 milioni
  • Luca Gotti (Udinese) - 0,8 milioni
  • Roberto D’Aversa (Sampdoria) - 0,7 milioni
  • Thiago Motta (Spezia) - 0,7 milioni
  • Aurelio Andreazzoli (Empoli) - 0,5 milioni
  • Paolo Zanetti (Venezia) - 0,5 milioni
  • Fabrizio Castori (Salernitana) - 0,4 milioni

Come si può vedere tra il più pagato e quello meno ci sono oltre 8 milioni di differenza. Un divario molto ampio che in qualche modo fotografa la forbice che separa il budget dei grandi club italiani da quelli medio-piccoli.

La Juventus con il ritorno di Massimiliano Allegri, ha aumentato notevolmente la spesa per l’allenatore visto che Andrea Pirlo è a contratto per 1,8 milioni. Anche la Roma con José Mourinho ha fatto un bel balzo in avanti rispetto ai 2,5 milioni di Paulo Fonseca.

Situazione inversa invece all’Inter, società da tempo alle prese con difficoltà di cassa: con Simone Inzaghi i nerazzurri risparmiano notevolmente visti i 12 milioni che erano garantiti ad Antonio Conte.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.