Differenza tra stato di famiglia e nucleo familiare

Stato di famiglia e nucleo familiare sono cose differenti. Il primo si riferisce alla famiglia anagrafica, il secondo ai componenti fiscalmente a carico del dichiarante. Ecco le differenze.

Differenza tra stato di famiglia e nucleo familiare

Quale differenza tra stato di famiglia e nucleo familiare?Stato di famiglia e nucleo familiare sono cose diverse, ma spesso vengono confusi tra loro.

Lo stato di famiglia serve ad attestare i componenti della famiglia anagrafica, cioè i parenti e gli affini conviventi, e deve essere richiesto al Comune di residenza. In sostanza serve per ottenere vantaggi di natura fiscale ed economica nei confronti della Pubblica Amministrazione, come il gratuito patrocinio.

Il nucleo familiare, invece, è un concetto più ampio che comprende sia i conviventi che i non conviventi fiscalmente a carico del dichiarante. Questo certificato è funzionale alla compilazione dell’Isee (Indicatore della situazione economica equivalente).

Stato di famiglia: cos’è

Lo stato di famiglia indica i componenti della famiglia anagrafica, cioè i componenti della famiglia che convivono con il richiedente e che sono legate da un vincolo di parentela, affinità, matrimonio o semplicemente affettivo.

Si tratta di un certificato che viene rilasciato dal Comune di residenza su richiesta dell’interessato e può servire per svariati motivi:

  • per l’ottenimento di assegni fiscali da parte del datore di lavoro;
  • per la compilazione dell’Isee;
  • per chiedere un mutuo in banca;
  • per ottenere benefici economico-fiscali dallo Stato.

In pratica, lo stato di famiglia indica i rapporti di parentela, di affinità o di tutela tra persone che vivono sotto lo stesso tetto. Ciò non significa che le persone conviventi diano sempre luogo ad un unico stato di famiglia, infatti può accadere che ve ne siano più di uno. Inoltre, lo stato di famiglia può comprendere anche una sola persona ad se è single, separata o divorziata.

Per uscire dallo Stato di famiglia basta cambiare residenza.

Stato di famiglia: come si richiede?

Per richiedere il certificato di stato di famiglia è necessario rivolgersi all’Ufficio anagrafe del Comune dove si ha la residenza con un documento d’identità valido.

Lo stato di famiglia viene rilasciato dietro il pagamento di un costo esiguo al quale si aggiunge il costo della carta bollata, a carico del richiedente. Tuttavia è possibile ottenerlo anche mediante la procedura online sul sito del Comune di competenza, in maniera totalmente gratuita e senza dover andare di persona in Comune.

Il certificato dello stato di famiglia vale 6 mesi dal momento del rilascio.

Nucleo familiare: cos’è

Il nucleo familiare spesso viene confuso con lo stato di famiglia ma ha funzione e composizione molto diversa.

Precisamente, il nucleo familiare serve ai fini della compilazione dell’Isee (Indicatore della situazione economica equivalente), necessario a dimostrare le proprie condizioni economiche per l’ottenimento di benefici.

Inoltre, a differenza dello stato di famiglia, il nucleo familiare non coincide necessariamente con la famiglia in senso anagrafico. Infatti, fanno parte dello stato di famiglia solo coloro che vivono nella stessa abitazione, invece il nucleo familiare è più ampio: chi ne fa parte non necessariamente convive con il dichiarante, basta che ne sia a carico ai fini Irpef (ad esempio anche il figlio che studia all’estero ma è economicamente a carico dei genitori).

In poche parole, il nucleo familiare comprende sia la famiglia anagraficamente intesa che tutti i soggetti fiscalmente a carico, anche se non conviventi.

Chi fa parte del nucleo familiare?

Il nucleo familiare generalmente è composto dai seguenti soggetti:

  • il dichiarante;
  • il coniuge (anche se non presente nello stato di famiglia);
  • i figli minori che risiedono con i genitori, i minori in affidamento preadottivo e temporaneo;
  • figli maggiorenni a carico a fini Irpef;
  • chi è presente nello Stato di famiglia anagrafico;
  • chi è a carico ai fini Irpef anche se non presente nello stato di famiglia;
  • chi riceve assegni familiari dal dichiarante, non risultanti da provvedimenti giudiziari.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Famiglia

Argomenti:

Famiglia

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.