Draghi per sempre: un italiano su tre lo vorrebbe premier anche dopo le elezioni

Alessandro Cipolla

12/05/2022

12/05/2022 - 17:10

condividi

Per un sondaggio di Ipsos il 35% degli italiani vorrebbe che il prossimo Presidente del consiglio fosse ancora Mario Draghi, con Giorgia Meloni e Giuseppe Conte che sarebbero le due alternative.

Draghi per sempre: un italiano su tre lo vorrebbe premier anche dopo le elezioni

In un momento in cui i sondaggi non sembrerebbero sorridere particolarmente a Mario Draghi, visto che il suo indice di gradimento è in calo di diversi punti negli ultimi mesi, una indagine realizzata da Ipsos lo scorso 6 maggio andrebbe a delineare uno scenario ben preciso in vista delle prossime elezioni politiche.

A meno di una improbabile crisi di governo, anche se di recente sono state molte le voci di un voto anticipato, le urne in Italia torneranno ad aprirsi a marzo 2023 con i partiti che, una volta archiviate le elezioni amministrative di giugno, si tufferanno anima e corpo nella campagna elettorale.

Il sondaggio di Ipsos così ha voluto capire chi gli italiani vorrebbero come prossimo Presidente del consiglio. Per il 35% degli intervistati l’auspicio è che a Palazzo Chigi resti anche nella prossima legislatura Mario Draghi.

Sondaggio Ipsos Sondaggio Ipsos Chi vorresti come prossimo Presidente del consiglio

A completare questo speciale podio poi ci sarebbero Giorgia Meloni con il 20% e Giuseppe Conte con il 12%. Molto più staccati Enrico Letta e Matteo Salvini, con il leader della Lega che sembrerebbe aver perso buona parte del suo appeal come si è visto anche negli ultimi sondaggi politici relativi alle intenzioni di voto.

Sondaggi: gli italiani vogliono ancora Draghi

In parallelo sempre Ipsos ha realizzato un secondo sondaggio che andrebbe a evidenziare come Mario Draghi non sarebbe solo il prossimo Presidente del consiglio auspicato, ma anche quello che avrebbe più chance di diventarlo.

Sondaggio Ipsos Sondaggio Ipsos Chi ha più probabilità di essere il prossimo Presidente del consiglio

Come è sempre stato chiaro, Draghi di certo alle elezioni politiche non si candiderà di persona. Il suo nome però potrebbe essere tirato in ballo nel caso in cui dalle urne non dovesse uscire fuori nessun chiaro vincitore come già accaduto con le scorse elezioni nel 2013 e nel 2018.

Sia tra i partiti sia nel mondo economico e finanziario, sono in molti che starebbero facendo il tifo per uno scenario del genere: un pareggio elettorale che spinga i partiti a dare vita a un altro governo di larghe intese guidato ancora dall’ex numero uno della Bce.

Resta però da capire se a Draghi possa interessare restare fino al 2028 a Palazzo Chigi: per molti il suo vero scopo era quello di farsi eleggere al Quirinale lo scorso gennaio, ma di recente non sono mancate le voci anche riguardo a una sua possibile nomina a prossimo segretario generale della Nato.

Tornando al sondaggio, buone chance di diventare il prossimo Presidente del consiglio vengono accreditate anche a Giorgia Meloni: se il centrodestra dovesse presentarsi unito, la leader di Fratelli d’Italia infatti sarebbe la grande favorita per Palazzo Chigi alle elezioni del 2023.

Iscriviti a Money.it