Sondaggi politici: Lega in calo, FdI ancora davanti al M5S

Il trend settimanale registra al ribasso le stime della Lega e del PD, avanzano Fratelli d’Italia e M5S. In circa 4 mesi e mezzo, Salvini ha perso oltre il 5%. Sale di poco la fiducia nel governo Conte.

Sondaggi politici: Lega in calo, FdI ancora davanti al M5S

I sondaggi politici elettorali non si fermano, sebbene le elezioni politiche non siano alle porte, ma si sa, in Italia tutto può succedere. Le intenzioni di voto Tecnè realizzate tra il 16 e il 17 luglio 2020 e commissionate dall’agenzia Dire, registrano un netto calo della Lega di cui non ne approfitta il PD, anch’esso al ribasso. Trend settimanale positivo per Fratelli d’Italia e M5S, con il partito di Giorgia Meloni che resta davanti a quello di Vito Crimi. In crescita anche Forza Italia, La Sinistra, Azione e +Europa, scendono Italia Viva e Verdi.

Sondaggi elettorali: intenzioni di voto

La Lega al 24,9% perde lo 0,4% dei consensi rispetto alla settimana scorsa. In ribasso anche le quotazioni del Partito Democratico che cede due decimali e si attesta al 20,2%. Sale al 16,0% Fratelli d’Italia che guadagna due decimali, in ripresa il Movimento 5 Stelle che, in rialzo dello 0,3% si porta al 15,0%. Un decimale lo guadagna Forza Italia che sale all’8,3%.

Il sondaggio politico Tecnè rileva tutti gli altri partiti al di sotto della soglia del 3%. La Sinistra al 2,9% guadagna due decimali e raggiunge Azione di Carlo Calenda che pur sale dello 0,1%. Perde due posizioni Italia Viva di Matteo Renzi che passa dal 2,9% al 2,7%. Un decimale in più per +Europa che si attesta all’1,9% e stacca i Verdi in discesa dello 0,2% che scendono all’1,6%. Altri partiti 3,6%; indecisi / astensione 43,4% (+0,4%).

Il comportamento dei partiti rispetto al 28 febbraio 2020

Sulla base dei sondaggi politici Tecnè-Dire, abbiamo confrontato le stime elettorali del 28 febbraio, pochi giorni prima della chiusura decisa dal governo Conte, di Codogno e Comuni limitrofi per l’emergenza coronavirus, con quelli odierni.

La Lega era al 30,2%, quindi, ha perso il 5,3% nel giro di poco più di 4 mesi e mezzo. Nello stesso arco di tempo, il PD ha registrato un calo di un punto (era al 21,2%). Fratelli d’Italia ha guadagnato il 2,9% (era al 13,1%), ma è risalito anche il M5S dell’1,6% (era al 13,4%), anche se ha dovuto cedere la posizione a FdI.

In rialzo dell’1,2% Forza Italia (era al 7,1%), mentre è sceso dello 0,9% Italia Viva (era al 3,6%). Uno 0,3% lo ha guadagnato La Sinistra. E’ andata meglio ad Azione con un rialzo dello 0,8%, Quasi stabili +Europa e Verdi, mentre il partito del non voto è aumentato di quasi due punti.

La fiducia nel governo Conte bis

I sondaggi politici Tecnè del 16-17 luglio riportano anche il dato sulla fiducia degli italiani nell’attuale governo. Rispetto alla settimana scorsa, il dato registra una crescita dello 0,3% e sale al 29,5%. Il 65,8% non ripone la sua fiducia in Conte e nei suoi ministri, il 4,4% non si esprime.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories