Sky passa a Comcast e il titolo vola

La media company americana si è aggiudicata l’asta su Sky, battendo Fox. Il titolo della britannica guadagna oltre l’8%

Sky passa a Comcast e il titolo vola

Sky passa sotto il controllo di Comcast. Il colosso americano si è infatti aggiudicato l’asta contro la Fox, che già detiene il 39% dell’operatore televisivo britannico.

L’offerta presentata dal gruppo statunitense si è rivelata più alta di quella presentata dal gruppo di Rupert Murdoch: 17,28 sterline per azione contro 15,67 sterline.

Una notizia che ha fatto muovere il mercato, facendo balzare il titolo Sky oltre l’8%. Al momento della scrittura, infatti, le azioni vengono scambiate a 17,23 sterline con un rialzo dell’8,74%.

Comcast vince l’asta su Sky

L’interesse di Comcast verso Sky non era mai stato nascosto. Da mesi il gruppo americano cercava di mettere le mani sull’operatore televisivo britannico con l’intento di rinforzare la sua presenza in Europa.

Aggiudicarsi il controllo su Sky, però, non era apparso un’operazione semplice: dall’altra parte c’era la Fox che, detenendo già il 39% della quotata inglese, mirava a estendere la sua partecipazione.

Alla fine, sabato scorso, dopo una tre giorni di quella che il New York Times definisce “un’insolita asta”, Comcast ha battuto Fox.

In pratica, i due aspiranti acquirenti hanno partecipato a un’asta segreta supervisionata dal governo britannico durata tre giorni e proseguita a suon di rilanci in cui avrebbe vinto l’offerta maggiore. Che si è rivelata essere, appunto, quella presentata del gruppo americano.

Come detto, Comcast è arrivata a offrire 17,28 sterline per azione, mentre Fox si è fermata a 15,67 sterline, per una valore complessivo di circa 40 miliardi di dollari.

L’ultima parola spetta ora agli azionisti di Sky, che dovrebbero pronunciarsi entro due settimane. La decisione è attesa per l’11 ottobre prossimo.

Comcast ha speso troppo per Sky?

Per alcuni analisti finanziari Comcast ha speso una cifra eccessiva per Sky, sicuramente più di quanto la stessa media company americana aveva messo in conto di sborsare.

Ma intanto, l’operazione rappresenta un prezioso tassello per il gruppo statunitense che può così iniziare a penetrare con più forza il mercato europeo.
Non a caso, il numero uno di Comcast, Brian L. Roberts, ha così commentato il risultato dell’asta:

“Questo è un grande giorno per Comcast. Questa acquisizione ci consentirà di aumentare in modo rapido, efficiente e significativo la nostra base di clienti e di espanderci a livello internazionale”.

Cosa farà ora la Fox?

Molti osservatori finanziari, inoltre, si stanno interrogando su quali potrebbero essere ora le intenzioni della Fox, che avendo perso la battaglia contro Comcast su Sky, ha dovuto mettere da parte le sue ispirazioni di controllare la società britannica, della quale le resta comunque ancora il 39%.

Centrando l’obiettivo, il gruppo americano ha fermato l’avanzata del duo Fox-Disney, dopo che quest’ultima si era aggiudicata – proprio contro la Comcast – l’acquisizione di alcuni asset della Fox, compresa la quota del 39% detenuta in Sky.

Che succederà, quindi, a queste azioni? Potrebbero restare in mano alla Fox, oppure – come ipotizzato da alcuni - essere cedute a Comcast, in cambio della quota del 30% detenuta da quest’ultima in Hulu, il servizio di streaming americano su cui l’impero di Bob Iger sta per mettere le mani, dopo l’acquisizione della Fox, che gli consegna il 60% delle azioni.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su SKY PLC

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.