Serie A in streaming: oscurati 15 siti per guardare le partite, cosa fare

IPTV e Serie A in streaming: maxi operazione della Guardia di Finanza, bloccati e oscurati 15 siti per guardare illegalmente le partite. Ecco cosa è successo.

Serie A in streaming: oscurati 15 siti per guardare le partite, cosa fare

IPTV di nuovo nel mirino della Guardia di finanza: oscurati 15 siti per guardare illegalmente la serie A in streaming che risultano bloccati e posto sotto sequestro dopo una maxi operazione delle fiamme gialle.

La guerra al cosiddetto “pezzotto”, che permette di guardare in streaming le partite del campionato di serie A 2019/2020, continua e si sposta nella Capitale dove il Tribunale di Roma, in particolare la sezione del Giudice per le Indagini Preliminari, ha predisposto il blocco immediato di 15 siti web che permettevano di accedere a canali streaming normalmente a pagamento come Sky e DAZN.

Vi siete affidati allo streaming tramite IPTV per seguire la vostra squadra del cuore? Brutte notizie per voi: ecco cosa fare e quali sono i rischi derivati da questo nuovo duro colpo alla TV illegali.

Serie A in streaming: bloccati 15 siti IPTV, cosa fare e rischi

La Lega calcio non è restata in silenzio e nei recenti provvedimenti ha preso decisamente posizione contro l’IPTV, denunciando pubblicamente il mercato illecito della pirateria che danneggia non solo serie A ma anche tutti quei servizi a pagamento in streaming.

I 15 siti oscurati, seguendo la ricostruzione dei finanzieri, utilizzava la Internet Protocol Television per (come accade all’interno di questo sistema) per ricodificare e rendere di dominio degli abbonati al pezzotto l’intera offerta pay TV streaming e satellitare.

L’operazione romana punta ancora alla ricerca dei colpevoli, sparsi all’interno della fitta rete di venditori che si estende addirittura anche sul Facebook Marketplace, il mercatino virtuale per vendere e acquistare articoli nuovi e usati (e, a quanto pare, illegali).

I rischi, che vi abbiamo illustrato dettagliatamente in questo articolo, vanno da multe salatissime a conseguenze che possono cadere anche sul penale. I clienti che sfruttavano, abbonandosi, un servizio che sembra non avere fine hanno ugual colpevolezza (qualora dovessero essere individuati dalle fiamme gialle).

La migliore alternativa risulta quella dell’abbonamento ufficiale: le soluzioni in merito sono diverse e in grado di accontentare tutte le esigenze, compreso l’acquisto dei singoli match. Lo scontro tra le Forze dell’ordine e il fenomeno IPTV sembra ancora lontano dalla risoluzione, ma si tratta di un obiettivo decisamente sentito la cui lotta è ancora aperta.

Iscriviti alla newsletter Tecnologia per ricevere le news su IPTV

Argomenti:

IPTV Streaming Serie A

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.