Scheda elettorale 2022: fac-simile elezioni politiche Camera e Senato

Alessandro Cipolla

21/09/2022

21/09/2022 - 15:14

condividi

Il fac-simile della scheda elettorale per le elezioni politiche 2022 sia per quanto riguarda la Camera sia per il Senato.

Scheda elettorale 2022: fac-simile elezioni politiche Camera e Senato

Elezioni politiche, il Ministero dell’Interno ha pubblicato i fac-simile delle schede elettorali 2022 che saranno consegnate ai cittadini domenica 25 settembre, giorno in Italia del voto che si svolgerà in contemporanea con le regionali in Sicilia. A differenza del periodo più duro della pandemia, i seggi non saranno aperti fino alle ore 15 di lunedì con le operazioni che si concentreranno in una unica giornata.

Sono oltre 50 milioni gli italiani che il prossimo 25 settembre saranno chiamati ai seggi per le elezioni politiche. Tra di questi ci sono anche circa 4,8 milioni di nostri connazionali che andranno a comporre la circoscrizione Estero.

Elezioni politiche 2022 Elezioni politiche 2022 Fac-simile scheda Senato

La grande novità di queste elezioni politiche sarà la possibilità anche per i ragazzi di età compresa tra i 18 e i 25 anni di votare per il Senato. Una modifica questa che andrà a riguardare circa 4 milioni di giovani.

Elezioni politiche 2022 Elezioni politiche 2022 Fac-simile scheda Camera

Tutti gli elettori di conseguenza alle elezioni politiche riceveranno due schede elettorali al momento del loro arrivo al seggio: gialla per il Senato e rosa per la Camera.

Elezioni 2022, scheda elettorale: come si vota

Anche le elezioni politiche 2022 in Italia saranno regolamentate dal Rosatellum, la legge elettorale in parte proporzionale e in parte maggioritaria che ha fatto il suo esordio in occasione del voto del 2018.

A differenza delle elezioni amministrative non sarà possibile effettuare un voto disgiunto: facendo un segno sul nome del candidato uninominale la preferenza andrà anche alla lista o alla coalizione a esso collegata, viceversa un voto espresso a una lista andrà anche al rispettivo candidato dell’uninominale.

In caso di un doppio segno espresso a un candidato uninominale e a una lista a esso non collegata, il voto di conseguenza sarà considerato nullo.

Per votare, i cittadini con diritto di voto devono recarsi al seggio elettorale di iscrizione che corrisponde alla sezione relativa al luogo di residenza. Al momento del voto, l’elettore deve mostrare la tessera elettorale e la carta di identità o altro documento a essa equipollente.

Per evitare possibili brogli, ogni scheda elettorale sarà dotata del cosiddetto tagliando antifrode: gli scrutatori avranno il compito di controllare che il codice alfanumerico della scheda da inserire nell’urna sia lo stesso di quello riportato al momento della consegna.

Ricordiamo inoltre che è vietato introdurre nella cabina elettorale telefoni cellulari o apparecchiature che siano capaci di fare foto o video: si rischia una multa da 300 a 1.000 euro e dai 3 ai 6 mesi di carcere.

Iscriviti a Money.it