Saras: conti e piano industriale al 2021 infiammano il titolo, per l’analisi tecnica è buy

Azioni Saras in grande spolvero a Piazza Affari, con il titolo che beneficia dei risultati 2017 e del Piano industriale al 2021, molto apprezzato dagli analisti

Saras: conti e piano industriale al 2021 infiammano il titolo, per l'analisi tecnica è buy

Azioni Saras in spolvero a Piazza Affari, con il titolo che continua a beneficiare dei risultati 2017 e del Piano industriale al 2021 presentato ieri ad analisti ed investitori. La società di raffinazione ha convinto gli esperti a puntare sul titolo, tanto che all’indomani della diffusione dei numeri la casa d’affari Kepler Cheuvreux ha reiterato la raccomandazione Buy ed ha alzato il prezzo obiettivo a 2,20 euro. Stesso target per Mediobanca, che ha anche confermato il giudizio Outperform.

Nel dettaglio, il Piano prevede investimenti da 800 milioni di euro per il periodo 2018 - 2021 con l’obiettivo di mantenere l’eccellenza operativa e tecnologica, anche attraverso le innovazioni dell’Industry 4.0. È inoltre attesa una robusta generazione di cassa in grado di far fronte agli investimenti, garantire un’adeguata remunerazione degli azionisti e rafforzare la solidità patrimoniale.

Il management ha proposto un dividendo pari a 0,12 euro per azione, corrispondente ad un dividend yield di circa il 7% rispetto agli attuali corsi del titolo.

Analisi tecnica

Dal punto di vista tecnico il titolo ha generato un duplice segnale rialzista fra ieri ed oggi, a partire dal breakout della resistenza dinamica di medio ottenuta attraverso l’unione grafica dei massimi decrescenti del 31 ottobre 2017 e 26 febbraio 2018.

Questa mattina Saras ha anche superato la resistenza grafica a 1,838 euro, livello che aveva impedito il recupero dei corsi in ripetute occasioni nel corso di questo 2018.

L’insieme di questi elementi potrebbe mettere in discussione l’ampio movimento ribassista partito ad inizio novembre 2017 ed accelerato con decisione in seguito al gap down del 15 gennaio scorso. In quell’occasione le azioni Saras avevano generato un segnale ribassista non indifferente, andando a violare la trendline di supporto dinamico espressa con i low del 4 agosto e 18 dicembre 2017.

A questo punto sembra potersi sviluppare una conformazione tecnica di inversione quale il doppio minimo ottenuto con i minimi intraday del 6 e 14 febbraio 2018. L’estensione rialzista di questa figura porta a proiettare i potenziali target di lungo termine del movimento rialzista in atto a quota 2,15 e 2,27 euro.

Ovviamente, affinché queste figure si materializzino è necessaria prima un’adeguata fase di scarico delle pressioni. Un pullback verso le resistenze violate in queste sedute, quindi nell’area compresa fra 1,80 e 1,83 punti, potrebbe fornire il giusto spunto per riposizionarsi in acquisto sul titolo senza incappare in un’operazione che possa risultare sconveniente sotto il profilo rischio/rendimento.

A tal proposito è da ricordare però che il titolo viene da un’underperformance rispetto al mercato molto significativa. Da inizio anno Saras ha lasciato terreno scoperto per circa 5 punti percentuali. A questo punto, le potenzialità per un recupero vi sono tutte. Dopo che il management ha scoperto le carte sul Piano industriale gli analisti hanno aggiornato le loro valutazioni. Saras a livello di multipli sembra poter contare su ottime basi di partenza.

Difatti lo scenario base del settore raffinazione per il 2018 rimane favorevole e il potenziale di utili del 2019-21 sarà ancora maggiore in quanto Saras beneficerà dell’introduzione della regolamentazione sui carburanti marittimi volta a ridurre il contenuto di zolfo (IMO 2020). In quel periodo Saras si aspetta di poter realizzare un margine che potrebbe arrivare fino a quasi raddoppiare dai $5-5.5/bbl attesi nel 2018 fino ad un massimo di $9.8/bbl.

Strategie operative di medio raggio

A questo punto, strategie a sostegno delle tesi rialziste potrebbero essere implementate con ingressi long nell’area 1,77-1,83 euro e stop loss posizionato a 1,65 euro. Prima tappa intermedia del titolo a 2 euro e poi i target finali della strategia a 2,15 e 2,27 euro, da conseguire in un’ottica di medio termine.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Saras SpA

Condividi questo post:

Commenti:

Prova gratis le nostre demo forex

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Potrebbero interessarti

Alessio Trappolini

Alessio Trappolini

2 settimane fa

Borsa Italiana: FTSE Mib al piccolo trotto con le banche, in attesa del breakout decisivo

Borsa Italiana: FTSE Mib al piccolo trotto con le banche, in attesa del breakout decisivo

Commenta

Condividi

Ufficio Studi Money.it -

Azioni Saras: il tonfo odierno può rappresentare un’opportunità di acquisto?

Azioni Saras: il tonfo odierno può rappresentare un'opportunità di acquisto?

Commenta

Condividi

Cristiana Gagliarducci

Cristiana Gagliarducci

2 settimane fa

Saras punita dopo cessione dei Moratti. -12% in Borsa

Saras punita dopo cessione dei Moratti. -12% in Borsa

Commenta

Condividi