Sanzioni alla Russia, Mosca pronta a interrompere i rapporti con l’Ue

Mario D’Angelo

12/02/2021

12/02/2021 - 17:59

condividi
Facebook
twitter whatsapp

«Se vuoi la pace preparati alla guerra», afferma il ministro degli Esteri russo in relazione alla proposta di sanzioni avanzata dall’Ue nei confronti di Mosca.

Sanzioni alla Russia, Mosca pronta a interrompere i rapporti con l'Ue

La Russia è vicina all’interruzione dei rapporti con con l’Unione europea. Lo ha detto il ministro degli Esteri Sergey Lavrov in seguito all’annuncio di sanzioni dal blocco per via dell’arresto disposto da Vladimir Putin nei confronti dell’oppositore Alexei Navalny.

Ue-Russia, salgono le tensioni

Continua l’escalation di tensioni fra Ue e Russia, con i rapporti che sembrano ridotti ormai ai minimi termini.

In seguito all’ondata di proteste per chiedere la liberazione di Navalny, arrestato al suo rientro dalla Germania, e soprattutto dopo l’espulsione di diplomatici europei, l’Ue ha annunciato l’intenzione di sanzionare Mosca. Non vi è ancora nulla di ufficiale, ma l’Alto rappresentante della politica estera europea, Josep Borrell, è stato chiaro: “Saranno avanzate proposte concrete”, ha detto Borrell, aggiungendo che “Europa e Russia si stanno allontanando”.

La risposta russa è stata immediata: sul sito del Ministero degli Esteri è stato pubblicato lo lo stralcio di un’intervista al ministro Lavrov in cui afferma: “Non vogliamo isolarci dalla vita globale, ma siamo pronti. Se vuoi la pace preparati alla guerra”.

Russia: Ue non è partner affidabile

Lavrov, secondo una traduzione di Reuters, ha detto che la Russia è pronta alle sanzioni, anche nel caso in cui queste vengano imposte “su settori che potrebbero creare rischi per l’economia”.

Secondo il ministro russo, in questa fase l’Ue non è “un partner affidabile”, per via di quelle che a Mosca vengono giudicate interferenze nella politica interna.

D’altro canto, Borrell afferma che “una conferenza stampa organizzata in maniera aggressiva e l’espulsione di tre diplomatici europei” durante la visita a Mosca dell’Alto rappresentante “indicano che le autorità russe non vogliono cogliere l’occasione di intavolare un dibattito più costruttivo con l’Ue”.

Quando verranno decise le sanzioni contro la Russia?

Una primo passo verso le sanzioni potrebbe essere preso nel corso della riunione fra i ministri degli Esteri dei Paesi membri del 22 febbraio. I 27 leader dell’Ue parleranno dei rapporti con Mosca il mese successivo. Ogni decisione sulle sanzioni alla Russia richiede comunque l’unanimità.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories