Gelo tra Salvini e Meloni: “Manifestare un quarto d’ora non risolve i problemi”

Alessandro Cipolla

29/04/2020

05/07/2021 - 17:09

condividi

Matteo Salvini durante una diretta Facebook critica il flash mob di Fratelli d’Italia davanti a Palazzo Chigi, segno di una sempre crescente rivalità tra il leader della Lega e Giorgia Meloni.

Se all’interno della maggioranza di governo giallorosso fioccano le tensioni, vedi le bordate di Renzi a Conte e la questione MES, anche nel centrodestra non sembrerebbero mancare di certo delle frizioni.

Galeotta fu la piazza. Per primo è stato Matteo Salvini a lanciare l’idea di una manifestazione, da svolgere rispettando le attuale misure di sicurezza, per protestare contro l’ultimo DPCM in merito alla Fase 2.

Una iniziativa subito stoppata da Giorgia Meloni, che ha spiegato come una mobilitazione del genere non sarebbe in questo momento possibile, con Fratelli d’Italia che però ha bruciato la Lega sul tempo organizzando poi un flash mob davanti a Palazzo Chigi.

La reazione di Salvini riportata durante una diretta Facebook al sit-in della Meloni è stata più che piccata: “ Come si risolvono i problemi? Non andando a manifestare per un quarto d’ora in piazza , lo dico, con massimo rispetto alla politica”.

Salvini e Meloni sempre più nemici-amici

La risposta quasi piccata di Matteo Salvini all’iniziativa di Fratelli d’Italia fa la spia di come ci sia fibrillazione all’interno del centrodestra, considerando poi che Forza Italia si sta sempre più smarcando dai propri alleati ormai troppo spinti verso i lidi sovranisti.

Giorgia Meloni c’è da dire che ha giocato un brutto tiro all’ex ministro, stoppando prima l’ipotesi di una manifestazione per poi fare un flash mob per conto proprio in qualche modo rubando l’idea al segretario del Carroccio.

Nel frattempo Vittorio Feltri dalle colonne di Libero non ha risparmiato un duro affondo verso il Capitano bollandolo come “timoroso e incerto”, mentre Augusto Minzolini su Il Giornale parla di limiti nella gestione del partito.

Un fuoco amico che arriva mentre gli ultimi sondaggi certificano la crisi di una Lega in costante calo tutto a vantaggio di Fratelli d’Italia, mentre il compagno di partito Luca Zaia diventa sempre più popolare per la sua gestione in Veneto dell’emergenza coronavirus.

Per Matteo Salvini questo non sembrerebbe essere di certo il suo momento migliore, con il dualismo con Giorgia Meloni che presto potrebbe diventare scontro quando nel centrodestra si dovrà tornare ad affrontare il tema delle candidature alle elezioni regionali 2020.

Iscriviti a Money.it