Quanto guadagna Roberto Fico? Stipendio e biografia del Presidente della Camera

Alessandro Cipolla

1 Febbraio 2021 - 11:32

condividi
Facebook
twitter whatsapp

La biografia, lo stipendio e le dichiarazioni dei redditi di Roberto Fico, il Presidente della Camera e uno degli esponenti più di peso del Movimento 5 Stelle.

Quanto guadagna Roberto Fico? Stipendio e biografia del Presidente della Camera

Da buon napoletano con ogni probabilità Roberto Fico avrà toccato ferro ogni volta che dopo il 4 marzo 2018, data delle ultime elezioni, il suo nome veniva stato accostato alla presidenza della Camera.

Alla fine però, dopo lunghe trattative e la perdita di slancio delle candidature di Emilio Carelli e Riccardo Fraccaro, il pentastellato è riuscito a ottenere l’investitura da parte dei suoi colelghi.

Da sempre accostato alla parte più a sinistra del Movimento 5 Stelle, di recente di lui si è parlato anche come possibile candidato giallorosso a sindaco di Napoli in vista delle elezioni amministrative.

Durante la crisi di governo, a lui è stato affidato un mandato esplorativo da parte del Presidente Sergio Mattarella per capire se ci sono i presupposti per la nascita di un Conte-ter.

Conosciamo allora meglio Roberto Fico, dando uno sguardo alla sua biografia, a quanto guadagnava prima di entrare in politica e a quanto ammonta invece l’attuale dichiarazione dei redditi.

La biografia di Roberto Fico

Roberto Fico è nato a Napoli il 10 ottobre 1974. Dopo essersi diplomato al Liceo classico Umberto I, ha proseguito gli studi a Trieste dove si è laureato in Scienze della Comunicazione con una tesi incentrata sulla comunicazione di massa.

In quel periodo grazie al progetto Erasmus ha frequentato per un anno la Facoltà di Scienze Sociali di Helsinki, completando poi il proprio percorso di studi post laurea con un master in Knowledge management presso il Politecnico di Milano.

La carriera lavorativa di Roberto Fico è poi sempre stata incentrata sulla comunicazione, lavorando inizialmente per un tour operator a Genova e in seguito a Roma curando l’ufficio stampa in una società di formazione aziendale.

Prima di mettersi in proprio nel 2009, il parlamentare del Movimento 5 Stelle ha lavorato negli anni in un call center, come redattore in una casa editrice di Napoli e come responsabile della comunicazione di un hotel sempre nella città partenopea.

Una carriera lavorativa che è andata di pari passo con la passione politica. Nel 2005 infatti è tra i fondatori del Meetup Amici di Beppe Grillo a Napoli, potendo così essere annoverato tra i pentastellati della prima ora.

Con la nascita nel 2009 del Movimento 5 Stelle Fico è subito entrato a farne parte, venendo in seguito eletto deputato alle elezioni politiche del 2013 e riconfermato poi nel recente voto del 4 marzo 2018.

Durante la sua prima legislatura in Parlamento, ha ricoperto il delicato incarico di Presidente della Commissione parlamentare di Vigilanza RAI. Adesso invece il suo nome è in ballo per la presidenza della Camera dei Deputati.

Lo stipendio e le dichiarazioni dei redditi

Quando entrò in Parlamento nel 2013 Roberto Fico aveva un reddito pari a zero. I primi cinque anni a Montecitorio però oltre che portarlo a una ribalta politica hanno permesso al grillino di migliorare di molto anche le sue entrate.

Dichiarazione redditi Fico 2013
La dichiarazione dei redditi 2013 di Roberto Fico

Nella dichiarazione dei redditi relativa al 2016 Fico infatti ha dichiarato 98.471 euro. Una cifra questa in linea con quella degli altri big del Movimento Luigi Di Maio e Alessandro Di Battista.

L’ultima dichiarazione dei redditi presentata, quella del 2020 e relativa al 2019 come periodo di imposta, ha fatto registrare un reddito sempre pari a 98.471 euro.

Dichiarazione redditi Fico 2020
La dichiarazione dei redditi 2020 di Roberto Fico

Con il nuovo incarico Roberto Fico però andrà a guadagnare in maniera diversa rispetto ai suoi colleghi deputati. Questo è quanto prevede lo stipendio mensile del Presidente della Camera.

  • Indennità di parlamentare - 5.000 euro
  • Diaria - 3.503 euro
  • Rimborso spese - 3.690 euro
  • Indennità d’ufficio - 4.223 euro

Appena si è insediato però Fico ha annunciato la sua intenzione di rinunciare all’indennità di ufficio. In pratica quindi anche nei prossimi cinque anni andrà a guadagnare come nella scorsa legislatura.

Oltre alla rinuncia all’indennità d’ufficio, Roberto Fico come tutti gli altri del Movimento 5 Stelle da quando è stato eletto si è tagliato una parte dell’indennità di parlamentare, “restituendo” a ottobre 2020 in totale 264.640 euro.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories