Risultati sondaggio: è sbagliato indossare la mascherina anche all’aperto

I risultati del sondaggio di Money.it sul nuovo obbligo di indossare la mascherina, a meno che non ci si trovi in un luogo isolato, anche all’aperto o nei luoghi di lavoro: per il 57% dei rispondenti la scelta del governo sarebbe sbagliata.

Risultati sondaggio: è sbagliato indossare la mascherina anche all'aperto

La scelta del governo di estendere anche all’aperto e ai luoghi di lavoro, a meno che non ci si trovi in un luogo isolato, l’obbligo di indossare la mascherina è sbagliata. Questo è il risultato del sondaggio di Money.it, alla luce dell’ultimo decreto del Consiglio dei Ministri dove è stata decisa anche una proroga dello stato di emergenza.

Sondaggio: è giusto indossare le mascherine anche all’aperto?

Per il 57% dei rispondenti al sondaggio, che non ha valore scientifico ma soltanto indicativo non essendo stato realizzato a campione, si tratterebbe quindi di una misura sbagliata, a fronte di un 42% che invece si è detto favorevole a questa ulteriore stretta da parte del governo e di 1% che invece ha preferito non esprimersi.

Con una scelta che era nell’aria, l’ultimo CdM oltre a prorogare lo stato di emergenza fino al 31 gennaio 2021 ha preso importanti decisioni anche in merito all’uso della mascherina, estendo a tutta l’Italia dei provvedimenti che in precedenza erano stati presi solo da alcune Regioni.

Da oggi sarà obbligatorio indossare la mascherina anche all’aperto e nei luoghi di lavoro, eccezion fatta dei casi in cui “per le caratteristiche del luogo o per le circostanze di fatto, sia garantita in modo continuativo la condizione di isolamento rispetto a persone non conviventi”.

Sono esentati da questo obbligo “i bambini di età inferiore ai sei anni, i soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina e coloro che per interagire con questi ultimi versino nella stessa incompatibilità; inoltre, l’uso della mascherina non sarà obbligatorio durante lo svolgimento dell’attività sportiva”.

Un sondaggio sull’uso delle mascherine all’aperto

Con il numero dei nuovi contagi in aumento, anche se la situazione coronavirus in Italia sembrerebbe essere maggiormente sotto controllo rispetto al resto d’Europa, il governo ha deciso di rafforzare le misure di prevenzione.

Lo scopo è quello di evitare un nuovo lockdown, anche a livello locale, non andando così a colpire nuovamente il settore produttivo e quello scolastico, ora entrambi tornati a una sorta di normalità dopo i problemi dei mesi scorsi.

Per cercare di limitare al massimo i nuovi contagi, il Consiglio dei Ministri ha optato per questa stretta sulle mascherine e su una campagna per spingere gli italiani a installare l’app Immuni.

Non mancano però le voci contrarie a questa scelta dell’esecutivo. Per l’infettivologo Matteo Bassetti infatti “ le mascherine hanno senso solo in luoghi confinati, laddove non sia possibile avere certezza e garanzia del necessario distanziamento fisico oppure all’aria aperta quando non si riesca a mantenere il distanziamento fisico”.

Per il virologo Andrea Crisantil’obbligo di mascherina all’aperto non risolve il problema, sicuramente protegge e io la uso sempre ma se attraversi la strada da solo e intorno a te non c’è nessuno, diventa un provvedimento difficilmente comprensibile”.

C’è da dire comunque che il governo ha in parte recepito queste osservazioni, togliendo l’obbligo in quei luoghi dove è garantita in modo continuativo la condizione di isolamento rispetto a persone non conviventi.

Stando ai risultati del sondaggio, la maggior parte dei lettori ha bocciato la scelta del governo anche si può parlare di una platea di rispondenti che si è sostanzialmente spaccata sul tema dell’obbligo di indossare la mascherina.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories