Risultati esame avvocato Torino: 401 candidati ammessi alla prova orale

Risultati esame avvocato, a Torino i candidati ammessi all’orale sono 401. La correzione delle prove scritte è avvenuta presso la Corte d’Appello di Catanzaro.

Risultati esame avvocato Torino: 401 candidati ammessi alla prova orale

Esame avvocato 2018: ecco i risultati della Corte d’Appello di Torino. L’Ufficio Esame Avvocati ha annunciato pochi minuti fa che i canditati ammessi alla prova orale sono 401 su un totale di 752 candidati.

Gli elaborati dei candidati torinesi sono stati corretti dalla Corte d’Appello di Catanzaro, e viceversa, secondo quanto stabilito dal decreto del Ministero della Giustizia in data 21 dicembre 2018, che ha disposto gli abbinamenti delle Corti d’Appello.

Per i risultati delle altre Corti d’Appello: Risultati esame avvocato 2018-2019: elenco ammessi pubblicati dalle Corti d’Appello

Risultati esame avvocato Torino: 401 ammessi all’orale

Finalmente arrivano i primi risultati delle prove scritte dell’Esame avvocato 2018. Dopo Salerno, sono stati resi pubblici i risultati dei candidati di Torino.

Per la precisione, hanno superato le tre prove scritte 401 aspiranti su 752 candidati, con una percentuale del 53,32%. La comunicazione è arrivata pochi minuti fa dall’Ufficio Esame Avvocati della Corte di Appello di Torino.

Gli abbinamenti per la correzione delle tre prove scritte sono stati decisi con il decreto del Ministero della Giustizia del 21 dicembre 2018, in cui si è stabilito che la correzione delle prove dei candidati torinesi avvenisse presso la Corte d’Appello di Catanzaro, e viceversa.

Adesso si attende con ansia l’esito delle altre Corti d’Appello.

Risultati Esame Avvocato 2018: la prova orale

I candidati che hanno superato gli scritti dovranno affrontare un altra difficile prova, quella orale. Le Corti d’Appello comunicano ai candidati ammessi la data in cui dovranno presentarsi alla prova orale, mentre l’ordine di presentazione viene stabilito con il sorteggio della lettera dell’alfabeto, avvenuto durante la prima prova scritta, quella di diritto civile.

Per essere ammessi alla prova orale, i partecipanti devono conseguire nelle tre prove scritte la valutazione complessiva di 90 punti, ottenendo almeno 30 punti in ogni singolo elaborato.

La prova orale si articola in tre fasi:

  • breve resoconto sugli elaborati delle prove scritte;
  • interrogazione da parte della Commissione sulle materie scelte dal candidato tra: diritto costituzionale, diritto civile, diritto commerciale, diritto del lavoro, diritto penale, diritto amministrativo, diritto tributario, diritto processuale civile, diritto processuale penale, diritto internazionale privato, diritto ecclesiastico, diritto comunitario;
  • discussione e argomentazione di una questione di deontologia forense.

Per quanto riguarda le Commissioni esaminatrici, tutte le informazioni a riguardo sono contenute qui.

Argomenti:

Esame avvocato

Iscriviti alla newsletter

Money Stories