Esame avvocato 2018: gli abbinamenti delle Corti d’Appello

Abbinamento delle Corti d’Appello: ecco come verranno corrette le prove scritte dell’esame avvocato 2018. Di seguito tutti gli abbinamenti.

Esame avvocato 2018: gli abbinamenti delle Corti d'Appello

L’abbinamento delle Corti d’Appello per l’esame avvocato 2018: in questo articolo vedremo tutti gli abbinamenti, da Nord a Sud, stabiliti per la correzione dell’esame avvocato 2018.

Come noto, la correzione dell’esame avvocato non viene effettuata dalla commissione istituita presso la Corte d’Appello dove si sono sostenute le prove, ma queste vengono inviate ad un’altra per evitare qualsiasi broglio.

L’abbinamento delle Corti d’Appello quindi è uno step molto importante: è innegabile infatti che ci siano delle commissioni più severe di altre, dove per superare la prima fase bisogna presentare un elaborato a dir poco perfetto, sia dal punto di vista formale che dei contenuti.

Andiamo a vedere quali sono gli abbinamenti di quest’anno.

L’abbinamento delle Corti d’Appello

Con il Decreto del 21 dicembre 2018, il Ministero della Giustizia ha reso noti gli abbinamenti delle Corti d’Appello che si occuperanno della correzione delle prove scritte dell’esame di avvocato 2018.

Riportiamo gli abbinamenti dei diversi gruppi, dalla A alla E, mettendo a sinistra il luogo in cui è stata svolta la prova scritta e a destra il luogo in cui si svolgerà la correzione.

Gruppo A

Trento - Perugia

Campobasso - Trieste

Trieste - Campobasso

Caltanissetta - Potenza

Potenza - Trento

Perugia - Caltanissetta

GRUPPO B

Messina - Genova

Ancona - L’Aquila

Cagliari - Messina

Reggio Calabria - Cagliari

L’Aquila - Reggio Calabria

Brescia - Ancona

Genova - Brescia

GRUPPO C

Lecce - Firenze

Salerno - Bari

Torino - Catanzaro

Catania - Salerno

Firenze - Lecce

Bari - Catania

Catanzaro - Torino

GRUPPO D

Palermo - Bologna

Venezia - Palermo

Bologna - Venezia

GRUPPO E

Roma - Milano

Milano - Napoli

Napoli - Roma

La correzione degli elaborati da parte delle Commissioni avviene nel più breve tempo possibile e, in ogni caso, non oltre 6 mesi dalla conclusione delle prove scritte, salvo eventuale proroga che comunque non può superare i 90 giorni. Di solito i risultati delle prove scritte sono resi noti ai candidati nei mesi di maggio o giugno.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Esame avvocato

Argomenti:

Esame avvocato

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.