Risultati esame avvocato L’Aquila: il 50,44% dei candidati passa all’orale

Risultati esame avvocato 2018, arrivano notizie dall’Aquila: qui gli idonei alla prova scritta sono il 50,44%, ovvero 225 candidati su 446 partecipanti. La correzione è avvenuta a Reggio Calabria.

Risultati esame avvocato L'Aquila: il 50,44% dei candidati passa all'orale

Esame avvocato 2018, arrivano i risultati dalla Corte d’Appello dell’Aquila. L’Ufficio esame avvocato ha appena reso noto l’esito delle tre prove scritte che si sono svolte lo scorso dicembre.

Dunque, gli idonei alla prova scritta sono 225 candidati su un totale di 446 partecipanti. In termini di percentuale, gli ammessi alla prova orale sono il 50,44% degli aspiranti avvocato, un risultato lievemente più alto rispetto alla media nazionale finora registrata.

Quello della Corte d’Appello dell’Aquila è uno degli ultimi risultati: si attendono ancora quelli di Potenza, Roma, Napoli e Milano.

Adesso i 225 idonei dovranno superare l’ultimo step: la prova orale davanti la Commissione esaminatrice. Date e orari saranno comunicate direttamente dalla Corte d’Appello dell’Aquila.

Per conoscere i risultati delle altre Corti d’Appello: Risultati esame avvocato 2018-2019: elenco ammessi pubblicati dalle Corti d’Appello

Risultati esame avvocato, all’Aquila 225 candidati passano la prova scritta

Dopo giorni di attesa, anche i risultati della Corte d’Appello dell’Aquila sono stati pubblicati.

Nel capoluogo abruzzese hanno preso parte all’esame avvocato 2018 in 446, di questi solo 225 candidati hanno superato le tre prove scritte e, adesso, si preparano ad affrontare l’esame orale davanti la Commissione esaminatrice (per conoscere la composizione delle Commissioni e sottocommissioni premi qui).

In altri termini, la percentuale degli ammessi all’orale è del 50,44%, un risultato abbastanza buono se si considera che la media nazionale degli idonei è del 44,88%.

La correzione degli elaborati è avvenuta presso la Corte d’Appello di Reggio Calabria. Tutti gli abbinamenti sorteggiati si trovano del decreto ministeriale 21 dicembre 2018.

Adesso manca solo la prova orale, ultimo step per raggiungere l’agognata meta e diventare avvocato a tutti gli effetti. A questo punto non ci resta che fare il nostro più grande in bocca al lupo.

Argomenti:

Esame avvocato

Iscriviti alla newsletter

Money Stories