Ricarica Iliad: come e dove ricaricare

Una guida completa sulla ricarica Iliad: tutto quello da sapere su come e dove ricaricare il credito residuo.

Ricarica Iliad: come e dove ricaricare

Dovete fare una ricarica Iliad per la prima volta e non sapete come muovervi? Niente panico, l’operazione è più semplice di quello che pensate. Nonostante Iliad abbia un profilo diverso sotto molti aspetti dagli altri competitor come TIM, Vodafone, Wind e Tre, tra cui l’assenza di un’app per smartphone e un numero di punti vendita infinitamente più basso, eseguire una ricarica del proprio credito residuo è di una facilità disarmante.

Di seguito una guida completa su come ricaricare una SIM Iliad, così da rinnovare l’offerta mensile o aumentare semplicemente il credito telefonico. Presenteremo un elenco di opzioni che fanno riferimento a tutte le modalità messe a disposizione dall’operatore low cost francese ai propri clienti, illustrando i passi da compiere per portare a termine con successo il procedimento.

Ricarica Iliad online

La ricarica Iliad online è la soluzione più semplice per ricaricare il credito della SIM. Infatti, è sufficiente collegarsi al sito ufficiale dell’operatore telefonico a questo indirizzo, inserire il numero su cui effettuare la ricarica (due volte, la seconda per conferma), quindi selezionare l’importo e cliccare sul tasto rosso Ricarica posizionato in basso.

I tagli di ricarica disponibili sul portale web Iliad sono i seguenti:

  • 5 euro
  • 10 euro
  • 15 euro
  • 20 euro
  • 25 euro
  • 30 euro
  • 50 euro

Nella nuova schermata che si apre vengono visualizzate le due modalità di pagamento disponibili: carta di credito Visa o carta di credito MasterCard. In realtà, un utente che possiede una carta di debito o prepagata appartenente a uno dei due circuiti citati qui sopra può ugualmente completare la ricarica online.

Una volta indicato il nome e il numero del titolare della carta di pagamento, oltre alla data di scadenza e al codice segreto di tre cifre riportato sul retro (CVV), è sufficiente cliccare sul pulsante Ricarica il tuo numero. Se, invece, ci si accorge di aver selezionato per errore un importo diverso da quello desiderato, si ha l’opportunità di tornare indietro cliccando su Annulla.

Le carte di credito, debito o prepagate con l’opzione 3D Secure attivata invieranno in automatico un codice numerico tramite messaggio di testo al cellulare dell’utente. Per confermare il pagamento, il titolare della carta dovrà digitare nella schermata di avviso comparsa sul computer il codice appena ricevuto e attendere il messaggio di conferma dell’operazione.

La modalità appena descritta può essere utilizzata anche per ricaricare un altro numero Iliad. Infatti, anziché il proprio numero di cellulare, è possibile digitare un numero diverso, selezionando poi importo e modalità di pagamento preferito. Ad esempio, tale procedura va scelta se si intende ricaricare la SIM Iliad di un parente, amico o del proprio partner, dovendo soltanto inserire il numero di telefono.

Ricarica Iliad automatica

La ricarica Iliad automatica consente di impostare un metodo di pagamento a scelta tra addebito mensile su carta di credito o su conto corrente, così da non preoccuparsi di ripetere la stessa operazione ogni volta che bisogna rinnovare l’offerta ricaricabile del gestore di telefonia francese.

Diversamente dalla ricarica online, è necessario eseguire il login all’area personale cliccando qui, inserendo nome utente e password indicati in fase di registrazione. Se ci si è dimenticati dell’username o della parola di accesso, si consiglia di cliccare sul link Recupera le tue credenziali sotto il bottone Accedi e di seguire la procedura guidata: in caso di password dimenticata, vengono richiesti id utente e email, qualora ci sia dimenticati del nome utente la procedura richiede nome, cognome e indirizzo della posta elettronica.

Una volta effettuato l’accesso all’area del proprio account, selezionare dal menu la categoria I miei dati personali, quindi individuare Il mio metodo di pagamento e scegliere la voce Modifica. Nella schermata compare l’opzione di pagamento selezionata durante la registrazione. Se, ad esempio, si è scelto di optare per il pagamento manuale, è possibile cambiare adottando l’addebito su carta di credito o su conto corrente.

Se la scelta ricade sull’addebito automatico su carta di credito, è sufficiente inserire i dati relativi alla carta di pagamento, tra cui nome del titolare, numero della carta, scadenza e codice CVV. Invece, preferendo l’addebito su conto corrente, bisogna compilare i campi relativi a IBAN e BIC. A questo proposito, segnaliamo la nostra guida su dove trovare il codice BIC.

Nel caso ci si accorga di preferire la ricarica manuale Iliad a quella automatica, basta effettuare di nuovo il login al proprio account, cliccare su I miei dati personali, scegliere Il mio metodo di pagamento, quindi selezionare il pagamento manuale e salvare il tutto pigiando sul tasto Modifica.

Ricarica Iliad con Simbox

Il distributore automatico di SIM Simbox è un’alternativa ai metodi di ricarica Iliad. Esso può tornare utile in diversi casi, soprattutto quando si è impossibilitati a connettersi a Internet tramite WiFi o i dati mobili. Le Simbox Iliad sono presenti in numerosi centri commerciali sparsi per l’Italia, tra cui anche i negozi Unieuro, con l’utente in grado di localizzare quella più vicina digitando il proprio comune di residenza o il CAP a questo indirizzo.

Di seguito la procedura per ricaricare la SIM Iliad con una Simbox. Nella pagina iniziale che appare sullo schermo del distributore pigiare sul tasto Ricarica, posizionato sotto la scritta Già utente. Dopo pochi secondi si aprirà una nuova schermata, dove bisogna digitare il numero Iliad che si vuole ricaricare e l’importo desiderato. Arrivati a questo punto, inserire la propria carta di pagamento nell’apposito spazio della Simbox, quindi digitare il PIN della carta e attendere il termine dell’operazione. Nel frattempo, sullo schermo comparirà l’avviso per estrarre la carta inserita pochi secondi prima.

Nella maggior parte dei casi, accanto alle Simbox c’è anche un promoter Iliad, il cui compito è di guidare le persone all’acquisto di una nuova SIM. In caso di problemi nella procedura di ricarica, dunque, l’utente ha l’opportunità di ricevere un aiuto immediato. A tal riguardo, si ricorda che le Simbox sono presenti anche negli Iliad Store, punti vendita ufficiali con dipendenti assunti direttamente dall’operatore telefonico francese. Il loro funzionamento è identico rispetto a quello dei distributori collocati negli Iliad Corner dei centri commerciali e negozi Unieuro sparsi in giro per l’Italia.

Nota: nella mappa visualizzata sul sito ufficiale a questo link, i puntini rossi corrispondono agli Iliad Corner, mentre i tondi più grandi con la scritta Iliad in rosso su sfondo bianco identificano i punti vendita ufficiali.

Ricarica Iliad con PayPal

Per eseguire la ricarica Iliad con PayPal si deve essere titolari della prepagata PayPal, la carta associata al saldo disponibile nel proprio account. Tale modalità è resa possibile grazie al circuito di pagamento MasterCard, integrato nella prepagata del colosso americano.

La carta PayPal può essere utilizzata sia nella procedura di ricarica online che per la ricarica automatica. In alternativa, la si può impiegare anche con la ricarica manuale tramite le Simbox degli Iliad Corner o Iliad Store.

Se non la conoscete e avete la curiosità di saperne di più, vi invitiamo alla lettura della guida completa sulla prepagata Prepagata PayPal, dove spieghiamo cos’è oltre a illustrare i costi e come visualizzare il saldo.

Ricarica Iliad con PostePay

Un altro metodo per ricaricare la SIM Iliad è l’utilizzo della carta prepagata PostePay di Poste Italiane, sfruttando entrambi i circuiti di pagamento (Visa e MasterCard) accettati dal sistema online del gestore telefonico francese.

Nel caso specifico, i titolari di una PostePay Standard (carta di colore giallo) devono selezionare il circuito Visa, mentre i detentori di una PostePay Evolution (carta di colore nero) opteranno per il circuito MasterCard.

Inoltre, come già visto con la Prepagata PayPal, entrambe le PostePay sono utilizzabili con i distributori automatici di SIM Iliad sia per acquistare una nuova SIM e attivare un’offerta sia per una semplice ricarica.

Per avere maggiori informazioni sulla prepagata di Poste con circuito di pagamento MasterCard, vi suggeriamo la nostra guida sulla PostePay Evolution.

Ricarica Iliad nei punti Sisal e Lottomatica

Le ultime due opzioni disponibili per eseguire una ricarica Iliad sono i punti vendita Sisal e Lottomatica, con entrambe che vantano una partnership con l’operatore low cost francese guidato in Italia dall’amministratore delegato Benedetto Levi.

Tutto quello da fare è recarsi in una ricevitoria Sisal o Lottomatica, comunicare al rivenditore il proprio numero di telefono, il taglio di ricarica desiderato e ritirare la ricevuta, con cui poi ci si può recare una seconda volta nello stesso punto vendita per richiedere una nuova ricarica (sulla ricevuta compare il numero di telefono ricaricato).

A questo link è possibile utilizzare il modulo ufficiale di SisalPay, attraverso cui trovare il punto Sisal più vicino. In maniera analoga, cliccando qui si ha accesso alla mappa delle ricevitorie ed edicole Lottomatica della propria zona di residenza.

Per qualsiasi problema con la procedura di ricarica Iliad, potete contattare il numero verde Iliad o gli altri canali di assistenza.

Iscriviti alla newsletter

1 commento

foto profilo

the beatles • 2 mesi fa

No, l’opzione di ricarica manuale non c’e’! Cioe’, comprando il pacchetto sim con il bancomat (e non a caso, il contante e’ rifiutato), Iliad procede automaticamente ad addebitare il conto bancario dell’utente attraverso il circuito interbancario.
Da sempre, il bancomat funziona soltanto con la presenza fisica della tessera, ad esempio presso atm o pos.
Invece, con Iliad, il bancomat e’ utilizzato come un rid od un addebito sepa, cosa che nemmeno la banca sa spiegare se non con l’ennesima risposta ignorante: “Dipende dal circuito interbancario.”
Quindi, ho replicato: “un qualunque sconosciuto puo’ utilizzare il codice numerico del bancomat ed addebitare per sempre un importo che il correntista non riesce a bloccare perche’ la propria banca non sa cosa sia!”.

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories