Riapertura Spa, resort e centri benessere: novità e indirizzi utili

16 Giugno 2020 - 17:11

condividi

Con la riapertura di Resort & Spa e centri benessere, tanto attesa dopo il lockdown, cambiano le regole, ma si torna finalmente a godere del relax. Ecco come.

Riapertura Spa, resort e centri benessere: novità e indirizzi utili

La grande attesa per la riapertura di Resort & Spa e centri benessere finalmente è finita e potremo tornare a godere di un po’ di meritato relax.

Cambiano però le regole e la parola d’ordine è sicurezza. Federterme, insieme alle associazioni di categoria, tra cui Aica, Federalberghi e Assohotel, ha stilato un protocollo che riguarda le strutture ricettive dotate di servizi per il benessere, come terme e Spa, al proprio interno e che si concentrano soprattutto nelle regioni del Veneto, Emilia Romagna, Lombardia, Toscana e l’isola di Ischia.

Ogni regione ha dettato delle regole specifiche, ma in linea di massima tutte le strutture alberghiere dovranno seguire norme comuni, mentre le associazioni di categoria fungere da garanti affinché vengano rispettate.

Riapertura Resort & Spa e centri benessere: ecco le novità

Ecco cosa cambia all’interno di Resort & Spa e dei centri benesseri inseriti in grandi strutture alberghiere, che hanno riaperto dopo la quarantena decisa dal Governo per il contenimento della pandemia da coronavirus.

Ogni struttura, in più aree, dovrà disporre di termoscanner per la misurazione della temperatura e fornire gel igienizzanti per le mani in punti strategici.

Il personale dovrà indossare la mascherina e, in base alle esigenze, altre eventuali tipologie di dispositivi di protezione, come guanti e visiera. Tutti i tipi di attività ricettive dovranno provvedere alla sanificazione degli ambienti comuni più volte al giorno.

Ogni stanza o suite dovrà essere sanificata all’arrivo e alla partenza dei clienti. Spa, centri benessere e stabilimenti termali saranno soggetti a controlli più stringenti: le piscine, ad esempio, dovranno essere sottoposte a specifici filtraggi, assicurando un rigore massimo nel cambio dell’acqua e dei filtri.

Dovrà essere garantito il distanziamento tra un cliente e l’altro, anche fino a 5 metri, e i trattamenti, come ad esempio la fisioterapia in acqua, dovranno essere gestiti a distanza, nel caso specifico, il fisioterapista dovrà mostrare gli esercizi a bordo piscina.

A ogni cliente sarà assegnato un lettino, che dovrà occupare per tutta la permanenza nella struttura. Per i trattamenti estetici, come massaggi o fanghi, gli operatori dovranno sanificare la cabina prima dell’arrivo di ogni nuovo cliente. Le strutture lavoreranno su prenotazione e sarà richiesta la firma di apposite autocertificazioni quando si accede all’area Wellness & Spa.

Riaperture scaglionate: alcuni indirizzi

Il via libera c’è già da fine maggio, ma non tutti i resort hanno aperto contemporaneamente nella stessa data o addirittura nello stesso mese, poiché ogni struttura necessita di tempistiche differenti per la messa in sicurezza.

Tra i primi a riaprire i battenti, già da maggio scorso, i tre Adler Resort, due sulle Dolomiti e uno in Toscana, Adler Spa Resort Dolomiti, Adler Spa Resort Balance e Adler Spa Resort Thermae.

Invece, Terme di Saturnia Natural Spa e Golf Resort a Saturnia (Grosseto) riaprirà dal 3 settembre resort e ristoranti, mentre al Parco Termale si può già accedere dal 15 giugno.

Il gruppo Gb Thermae Hotel di Abano ad Abano Terme (Padova) che conta cinque strutture, ha previsto aperture scaglionate iniziando con l‘Hotel Trieste & Victoria, per testare l’andamento delle prenotazioni nel mese di giugno.

Anche Aquaria Thermal Spa a Sirmone (Brescia) ha riaperto dal 15 giugno e ha previsto alcune promozioni per incentivare i clienti a scegliere la struttura per le prossime vacanze o gite fuori porta. Lefay Resort e Spa Dolomiti a Pinzolo (Trento) infine, ha previsto un pacchetto post Covid che durerà fino al 30 novembre 2020 e comprende un soggiorno di due giorni e alcuni trattamenti a un prezzo speciale.

Sconti e pacchetti

Adesso che sapete tutto sulla riapertura di Resort & Spa e centri benessere, non resta che prenotare. Alcune strutture offrono pacchetti con scontistiche molto convenienti, per incentivare la ripresa dell’afflusso turistico.

Altre, invece, per cercare di coprire le spese sostenute per la messa in sicurezza della struttura, hanno semplicemente mantenuto le tariffe precedenti, evitando rincari.

Se è ancora troppo presto per prenotare o volete essere ispirati, provate a dare un’occhiata alle offerte delle dieci Spa migliori in Italia e se invece ancora non potete pensare alla prossima vacanza benessere, rilassatevi con i migliori trattamenti Spa da fare a casa.

Argomenti

# Italia
# Hotel

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Iscriviti a Money.it

Money Stories