Renzi ne ha per tutti: “Toninelli bugiardo, governo del cambiamento perché cambiano idea ogni giorno”

Alla festa dell’Unità di Ravenna Matteo Renzi non risparmia nessuno nel governo del cambiamento. Al PD: “Avete combattuto il Matteo sbagliato”.

Renzi ne ha per tutti: “Toninelli bugiardo, governo del cambiamento perché cambiano idea ogni giorno”

Non risparmia nessuno Matteo Renzi nel suo intervento alla Festa dell’Unità di Ravenna: dalla Lega per la vicenda dei 49 milioni al Movimento 5 Stelle passando per il premier Giuseppe Conte, mandando più di una frecciatina anche ai compagni del Partito Democratico.

Particolarmente duro l’ex premier come al suo solito contro i 5 Stelle: oltre al chiedersi dove siano adesso quelli che gridavano onestà, l’affondo è deciso sul ministro Danilo Toninelli e sul tema dei vaccini.

Renzi contro tutti

C’era grande attesa per il discorso di Matteo Renzi alla Festa dell’Unità di Ravenna, con l’ex segretario del Partito Democratico che senza dubbio non ha tradito le aspettative togliendosi parecchi sassolini dalla scarpa.

Per quanto riguarda il “governo del cambiamento” l’attacco è frontale, ma prima di bersagliare i 5 Stelle il senatore dem ha voluto mandare un messaggio a Matteo Salvini dopo la conferma del sequestro dei 49 milioni alla Lega.

Salvini dice i sondaggi stanno con me! Ma la ruota gira, io sono un esperto del settore. Il vicepremier dice io non ho i 49 milioni di euro ma c’è una sentenza, lui dice non importa ma se sei un ministro dell’Interno non si può dire io ho un sondaggio: mi domando dove siano i costituzionalisti in questi momenti, dove sono quelli che gridavano onestà?

Dopo l’affondo verso Salvini e il carroccio, Renzi ha poi bersagliato duramente il Movimento 5 Stelle: dai vaccini all’ex Iena Giarrusso, fino al comportamento del premier Giuseppe Conte e a quello del ministro Danilo Toninelli sulla tragedia di Genova.

Il Movimento 5 Stelle sta vivendo una fase complicata sono il governo del cambiamento, stanno cambiando idea ogni giorno: non so se dire bravi sui vaccini che pare hanno ricambiato idea, più che un movimento uno zig zag. Forse per i vaccini dobbiamo fidarci del cugino della Taverna? Possiamo dire che la scienza batte l’ignoranza e gli apprendisti stregoni.

L’ex segretario del Partito Democratico quindi si chiede come possa il premier Conte dare forfait al primo Consiglio dei Ministri dopo la pausa estiva, mandando una stilettata anche all’ex Iena Dino Giarrusso appena entrato nello staff del Ministero dell’Istruzione.

Giarrusso è un caso di scuola ne sentiremo parlare a lungo, come Iena ha rovinato la vita di registi, ha sfidato Burioni sui vaccini poi si è candidato con i cinquestelle e non è riuscito a farsi eleggere il 4 marzo, quindi per competenza è stato chiamato a controllare i concorsi.

Le parole più dure però Matteo Renzi le riserva a Danilo Toninelli, definendo “un bugiardo” il ministro dei ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture per il caso del ponte Morandi crollato a Genova.

Toninelli ha tirato fuori il documento di una mail inviata dalla società Aiscat, la società dei concessionari, a gennaio 2018, ma il ponte è crollato ad agosto. Scusate ma l’avvocato di Aiscat si chiama Giuseppe Conte. È l’avvocato dei concessionari non del popolo. Toninelli è un bugiardo. Abbiamo messo le infrastrutture in mano a un bugiardo: Toninulla.

Infine l’ex premier si è rivolto ai militanti del Partito Democratico presenti in platea che hanno chiesto subito il Congresso, sottolineando come il partito debba smettere di piangersi addosso e superare la fase dell’autoanalisi per iniziare a fare opposizione.

Non vengo alla festa dell’Unità per partecipare al gioco delle polemiche interne al partito, di fronte a questo governo io dico alziamoci e mettiamoci in cammino: per due volte mi è stata fatta la guerra, sono stato colpito da fuoco amico, avete combattuto il Matteo sbagliato, i miei principali avversari erano quelli in casa, ora basta con le polemiche, quando il segretario Martina aprirà il congresso chi vince vince: c’è un Paese che ha bisogno di noi.

Resta da capire ora dopo il passo indietro dell’adesso semplice senatore chi sarà il candidato alla segreteria dell’ala renziana: al momento in corsa c’è soltanto il governatore del Lazio Nicola Zingaretti, ma uno sfidante dovrà essere trovato.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Matteo Renzi

Condividi questo post:

Commenti:

Prova gratis le nostre demo forex

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Potrebbero interessarti

Alessandro Cipolla

Alessandro Cipolla

4 giorni fa

Partito Democratico, sì alla “cena dei leader”: Renzi, Gentiloni e Minniti da Calenda

Partito Democratico, sì alla “cena dei leader”: Renzi, Gentiloni e Minniti da Calenda

Commenta

Condividi

Alessandro Cipolla

Alessandro Cipolla

1 settimana fa

Quanto guadagna Matteo Renzi? Stipendio parlamentare e compenso per il programma TV

Quanto guadagna Matteo Renzi? Stipendio parlamentare e compenso per il programma TV

Commenta

Condividi

Alessandro Cipolla

Alessandro Cipolla

1 settimana fa

Renzi torna in campo: “Sarò in piazza il 30 settembre, opposizione dura”

Renzi torna in campo: “Sarò in piazza il 30 settembre, opposizione dura”

Commenta

Condividi