Referendum, come voteranno i Vip? Da Giletti a Costacurta, chi è per il Sì e chi per il No

Referendum taglio dei parlamentari: ecco chi sono i Vip che si sono schierati per il Sì alla riforma e chi, al contrario, per il No alla sforbiciata di 345 parlamentari.

Referendum, come voteranno i Vip? Da Giletti a Costacurta, chi è per il Sì e chi per il No

C’è una sorta di paradosso che sta accompagnando questa campagna referendaria. Se da una parte i sondaggi prima dello stop indicavano il Sì nettamente in testa, una buona fetta dei media è apertamente schierata per il No.

Anche per quanto riguarda le prese di posizione da parte dei cosiddetti Vip la bilancia pende clamorosamente a favore del No, tanto che si fa fatica a trovare dei volti noti che siano a favore della riforma.

Il prossimo 20 e 21 settembre durante l’election day gli italiani saranno chiamati a esprimersi in merito al referendum confermativo sul taglio dei parlamentari, voto reso necessario dalla richiesta di 71 senatori (la gran parte di Forza Italia oltre che Lega e PD) dopo che il Parlamento a grande maggioranza aveva approvato in maniera definitiva la riforma.

Si voterà di conseguenza per confermare o meno la sforbiciata, a partire dalla prossima legislatura, di 345 parlamentari (230 deputati e 115 senatori). Con ogni probabilità si tratta del referendum più inutile della storia politica nostrana, ma che ugualmente sta creando un grande dibattito soprattutto tra intellettuali e costituzionalisti.

Referendum taglio parlamentari: come voteranno i Vip?

Leggendo le dichiarazioni di voto dei Vip uscite fuori negli ultimi giorni non sembrerebbe esserci partita. Soltanto L’Espresso, che sta facendo apertamente campagna per il No, ha raccolto l’appello di cento personalità del mondo della cultura e dello spettacolo contrari a questa riforma.

La presa di posizione che più ha fatto discutere è quella di Roberto Saviano, visto che lo scrittore ha contemporaneamente attaccato il Partito Democratico reo di essersi invece schierato per il Sì.

L’autore di Gomorra è però in buona compagnia per quanto riguarda il mondo della letteratura, visto che hanno annunciato il loro voto per il No anche Sandro Veronesi, Michela Murgia e Dacia Maraini.

Tra gli attori hanno fatto endorsement Sabrina Ferilli, Massimo Ghini e Sabrina Guzzanti. Altri Vip tra i molti che si sono schierati per il No sono l’ex calciatore Alessandro Costacurta, il cantante Roberto Vecchioni, il comico Gene Gnocchi, il fotografo Oliviero Toscani, il disegnatore Makkox e il dj Claudio Coccoluto.

Al momento si sono espressi per il invece soltanto Massimo Giletti e Giovanni Floris, mentre Marco Travaglio nel suo ultimo editoriale ha indicato come favorevole alla riforma anche lo scrittore Erri De Luca.

Più spaccato è invece il mondo della politica dove il Movimento 5 Stelle tira le fila dei favorevoli, mentre hanno annunciato il loro appoggio anche il Partito Democratico, la Lega e Fratelli d’Italia.

Per il No si sono invece espressi Azione, +Europa e La Sinistra, mentre hanno preferito non dare una chiara indicazione Forza Italia e Italia Viva, anche se entrambi i partiti sono più orientati per il voto contrario.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories
SONDAGGIO

1275 voti

VOTA ORA