Reddito di emergenza, domande e pagamenti INPS: i dati aggiornati

Reddito di emergenza: vediamo a che punto sono i pagamenti da parte di INPS e il numero delle domande pervenute sulla base dei dati aggiornati al 18 giugno 2020 forniti dallo stesso Istituto.

Reddito di emergenza, domande e pagamenti INPS: i dati aggiornati

Reddito di emergenza: a che punto sono le domande e i pagamenti da parte di INPS? Vediamo quali sono i dati aggiornati diffusi dall’istituto non solo sulle liquidazioni del reddito di emergenza, ma anche sulle domande presentate, oltre ovviamente alle altre indennità tra bonus, congedi parentali e prestazioni varie COVID-19.

È passato poco più di un mese dall’entrata in vigore del decreto Rilancio che ha introdotto la misura per le famiglie in difficoltà, un mese dalla possibilità di fare domanda per ottenere il reddito di emergenza.

INPS ha fornito i dati sullo stato dei pagamenti del reddito di emergenza e le domande al 18 giugno 2020. Vediamoli nel dettaglio.

Reddito di emergenza, domande e pagamenti: dati INPS

Sul reddito di emergenza INPS fornisce i dati sui pagamenti aggiornati al 18 giugno, a un mese dall’introduzione della misura e la possibilità di farne richiesta all’Istituto.

Le domande totali per il reddito di emergenza pervenute all’INPS a quella data sono 387.363.

MESEDOMANDEDOMANDE ANNULLATE
MAGGIO 168.541 18.140
GIUGNO 193.437 7.245
TOTALE 361.978 25.385
STATO DOMANDE DI MAGGIONUMERO DOMANDE
IN PAGAMENTO 79.344
RESPINTE 78.211
IN ISTRUTTORIA 10.986
TOTALE 168.541

Delle 10.986 domande in istruttoria specifica INPS:

  • 1.465 sono in evidenza alla sede;
  • 1.260 sono in verifica per l’IBAN;
  • 8.261 sono in verifica anagrafica.

INPS oltre al reddito di emergenza fornisce anche i dati aggiornati su altri bonus e prestazioni per l’emergenza COVID-19.

Dati INPS aggiornati su bonus e congedo parentale COVID-19

I dati INPS sono aggiornati al 18 giugno 2020 anche in relazione all’erogazione degli altri bonus previsti per l’emergenza e il congedo parentale COVID-19.

  • per il bonus baby sitter o anche centri estivi i richiedenti sono stati 451.746;
  • sono stati erogati da INPS, tra conguaglio e pagamento diretto, 406.832 domande di congedo straordinario;
  • per il congedo parentale COVID-19 i richiedenti sono stati 464.599;
  • le domande accolte per marzo e aprile del bonus 600 euro sono state oltre 4 milioni e precisamente 4.060.941.

INPS raccoglie questi e altri dati aggiornati in una tabella che riportiamo di seguito.

PRESTAZIONENUMEROTIPODATA AGGIORNAMENTO
Bonus 600 euro marzo e aprile 4.060.941 domande accolte 18 giugno
Congedi parentali 464.599 richiedenti 18 giugno
Bonus Baby-sitting/centri estivi 451.746 richiedenti 18 giugno
Legge 104 87.181 beneficiari conguaglio aprile
Domande di indennità lavoratori domestici 208.422 domande pervenute 18 giugno
Stagionali diversi dal turismo 64.798 domande pervenute 18 giugno
Intermittenti 60.381 domande pervenute 18 giugno
Occasionali 13.687 domande pervenute 18 giugno
Venditori a domicilio 7.757 domande pervenute 18 giugno
Somministrati Turismo 7486 domande pervenute 18 giugno
Spettacolo 10.063 domande pervenute 18 giugno

INPS fornisce anche i dati aggiornati sulla cassa integrazione, in particolare sulle ore autorizzate in totale per le diverse tipologie che sono 1.681,5 milioni.

I pagamenti diretti sono stati effettuati per 2.694.840 beneficiari, mentre dall’azienda sono stati anticipati 4,7 milioni di pagamenti per 2,5 milioni di lavoratori. Come anche Tridico ha informato per tutte le prestazioni, dal reddito di emergenza agli altri bonus o alla cassa integrazione, l’INPS ha erogato 15 miliardi in tre mesi per 11 milioni di lavoratori.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories