Reddito di cittadinanza: pagamento di luglio a breve. Tagli in arrivo

Reddito di cittadinanza: il pagamento di luglio arriverà a breve. Occorrerà attendere che passi il weekend? Intanto i beneficiari devono stare all’erta dal momento che da agosto è previsto un taglio sulla carta.

Reddito di cittadinanza: pagamento di luglio a breve. Tagli in arrivo

Reddito di cittadinanza: a breve il pagamento di luglio, ma dei tagli possibili sono in arrivo.

La mensilità del reddito di cittadinanza di luglio è quella che i beneficiari dovranno spendere per intero se non vorranno vedersi tagliato l’importo nel prossimo mese di agosto sulla base di una norma già inserita nel decreto n. 4/2019 convertito nella legge n.26/2020 e che entra in vigore grazie al decreto attuativo pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 30 giugno.

Qualcuno ha già ricevuto il pagamento di luglio del reddito di cittadinanza, altri dovranno aspettare. Arriverà prima del weekend? Vediamo nel dettaglio quando è previsto il pagamento del reddito di cittadinanza per il mese di luglio e chi dovrebbe riguardare il taglio dal mese di agosto.

Reddito di cittadinanza: a breve pagamento di luglio. La data

Per il reddito di cittadinanza a breve il pagamento di luglio. La data ogni mese può leggermente variare a seconda del giorno in cui cade il 27 del mese, cruciale per il pagamento del reddito di cittadinanza.

Nel mese di giugno l’accredito sulla carta del reddito di cittadinanza per i percettori del beneficio è partito già dal venerdì 26 giugno con le disposizioni di pagamento, stando alle testimonianze degli stessi beneficiari, a partire dal 24 giugno.

Solitamente infatti INPS impiega almeno due giorni dall’elaborazione fino all’invio delle disposizioni di pagamento alle Poste Italiane che in breve provvedono all’accredito.

A luglio il 27 cade di lunedì quindi il pagamento del reddito di cittadinanza dovrebbe avvenire dal primo giorno lavorativo della prossima settimana.

Già nel weekend però i beneficiari potrebbero trovare nella loro area riservata del sito dell’INPS relativa al servizio del reddito di cittadinanza lo stato del pagamento. In ogni caso già da oggi o domani sarebbe bene accedervi e controllare.

Intanto alcuni beneficiari hanno ottenuto il pagamento del reddito di cittadinanza di luglio entro il 15 del mese e sono coloro che hanno da poco fatto richiesta e per i quali la domanda è stata accolta da INPS a giugno.

I nuovi beneficiari ai quali l’istanza sarà accolta da INPS entro luglio vedranno il pagamento del reddito di cittadinanza, il primo, entro la metà del mese di agosto. Quindi per la mensilità corrente toccherà attendere il prossimo lunedì. Intanto da agosto arriverà il taglio previsto.

Reddito di cittadinanza: taglio in arrivo

Per il reddito di cittadinanza, per chi dopo il pagamento di luglio non spende tutto ad agosto potrebbe arrivare il taglio. Una riduzione del 20% sull’importo secondo le modalità stabilito dal decreto che il reddito di cittadinanza lo ha introdotto e dal decreto attuativo in Gazzetta dallo scorso 30 giugno.

Il taglio riguarda la mensilità del reddito di cittadinanza non speso, ciò che alla fine del mese avanza sulla carta del RdC in parole povere viene tagliato fino a un limite massimo del 20%.

Tutti i beneficiari quindi del reddito di cittadinanza sono potenzialmente a rischio in tal senso. Non solo la norma prevede anche un taglio a cadenza semestrale per la parte che eccede l’importo mensile del reddito di cittadinanza spettante.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories