Recessione in arrivo: quali rischi per gli investimenti?

Ufficio Studi Money.it

26 Agosto 2019 - 09:00

In periodi di forti turbolenze il segreto per investire è solo uno, ossia guardare al lungo termine e concentrarsi su business model che siano in grado di superare al meglio anche le fasi più volatili del mercato

Recessione in arrivo: quali rischi per gli investimenti?

Il 2019 verrà ricordato come l’anno della recessione globale.

Date le tante incognite economiche e geopolitiche che aleggiano sullo scenario internazionale, dalla guerra commerciale alla Brexit e al rialzo del costo dell’energia, il Fondo Monetario Internazionale (FMI) ha ridotto le stime sulla crescita mondiale del Pil per l’anno in corso e per il prossimo. Le stime sono contenute nell’ultimo aggiornamento del World Economic Outlook dell’organizzazione.

L’istituto guidato da Christine Lagarde, prossima a passare alla guida della BCE da novembre prossimo, ritiene che la flessione più marcata sarà accusata dai Paesi in via di sviluppo. Questi ultimi nel loro complesso cresceranno del 4,1% quest’anno e del 4,7% il prossimo, rispettivamente lo 0,3% e lo 0,1% in meno rispetto alle stime di aprile.

Per la Cina la revisione è al ribasso dello 0,1% a +6,2% per entrambi gli anni. Più pesante il taglio per l’India: -0,3% al 7% nel 2019 e al 7,2% nel 2020. Notevole la revisione al ribasso dei calcoli relativi all’America Latina: qui il Pil crescerà dello 0,6% nel 2019 (lo 0,8% in meno rispetto alle stime di aprile) e del 2,3% nel 2020 (e non più del 2,4%).

Il peggioramento è principalmente dovuto al Brasile (dove «l’umore è peggiorato notevolmente a causa del persistere dell’incertezza sull’approvazione delle riforme pensionistiche e di altre riforme strutturali») e al Messico (dove «gli investimenti restano deboli e i consumi privati hanno rallentato»).

Dell’Argentina il Fondo si limita a dire che «l’economia si è contratta nel primo trimestre anche se a un passo più lento del 2018» e che le stime per il 2019 sono state riviste «leggermente al ribasso».

E l’Italia?

Secondo le stime degli esperti del FMI l’economia italiana crescerà dello 0,1% quest’anno e dello 0,8% il prossimo. Nel nostro Paese, scrivono gli economisti dell’istituto di Washington, «l’incertezza delle prospettive sui conti resta simile a quella di aprile, con un costo in termini di investimenti e domanda domestica».

Fai trading ora con eToro Demo gratuita
*Il 74% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario valutare se si può sostenere il rischio elevato di perdere il capitale investito.

Come investire con la recessione globale

Per gli operatori di mercato la controversia commerciale non è certo una novità, dato che genera un clima d’incertezza poco fertile per gli investimenti da ormai più di anno e mezzo. Oggi è quasi impossibile pronosticare in modo serio e affidabile le future sorti del conflitto anche perché, a lungo andare non sarà più solo questione di dazi: le potenze mondiali lottano per conquistare l’egemonia sul piano tecnologico, politico ed economico.

In questo quadro le azioni delle società cicliche sembrano persino convenienti in un’ottica pluriennale, considerando i rendimenti da dividendi e i rapporti prezzo-utili. Infatti, dati alla mano, i titoli più difensivi, quelli delle aziende che conseguono rendimenti stabili non solo durante le fasi di crescita, risultano meno colpiti.

In periodi di forti turbolenze il segreto per investire è solo uno, ossia guardare al lungo termine (con orizzonte di oltre 5 anni, ndr) concentrandosi su business model che siano in grado di superare al meglio anche le fasi più volatili dei mercati.

Da non perdere su Money.it

Argomenti

# FMI
# eToro

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.