Quanto guadagna un wedding planner? Lo stipendio e come diventarlo

26 Gennaio 2020 - 09:32

condividi

Quanto guadagna un wedding planner? Questa figura è sempre più richiesta per l’organizzazione dei matrimoni. Vediamo stipendio, mansioni e come diventarlo.

Quanto guadagna un wedding planner? Lo stipendio e come diventarlo

Quanto guadagna un wedding planner? Una domanda cui vogliamo rispondere per chi è in procinto di sposarsi e vorrebbe assumere un esperto nell’organizzazione dei matrimoni.

Allo stesso tempo vogliamo vedere a quanto ammonta lo stipendio del wedding planner per chi vuole intraprendere questa carriera che comporta tanto lavoro, ma anche molte soddisfazioni.

La figura del wedding planner si è diffusa negli ultimi anni e sono sempre di più le coppie che decidono di affidarsi a questa figura professionale per organizzare matrimoni in grande stile e secondo i propri gusti ed esigenze, anche di budget.

Intraprendere la carriera di wedding planner richiede grande organizzazione, professionalità, spigliatezza, una fitta rete di contatti e anche una buona dose di creatività.

Abbiamo visto quanto guadagna un’estetista, fondamentale per ogni sposa che si rispetti. Vediamo allora quanto guadagna un wedding planner, come lo si diventa e le mansioni di chi organizza matrimoni.

Come diventare wedding planner

Prima di vedere quanto guadagna un wedding planner cerchiamo di capire come diventarlo e quali sono le capacità richieste a questa figura professionale.

Per diventare wedding planner non basta essere organizzati, avere capacità relazionali e creatività. Certo queste sono qualità fondamentali e anche lo spirito con cui si affronta l’impresa è importante, ma non basta.

Per diventare wedding planner per prima cosa bisogna seguire un corso di formazione in cui si potranno scoprire e imparare tutte le tecniche del mestiere. L’importante è scegliere un corso che preveda la partecipazione di professionisti del settore e magari anche uno stage conclusivo.

Anche una laurea può essere l’alternativa, come per esempio quella per l’organizzazione di eventi e nello specifico in Media Management e Organizzazione di Eventi.

Per iniziare questo mestiere basta aprire una Partita Iva e poi iniziare a creare contatti e a farsi conoscere nel settore. La strada è in salita, ma con il duro lavoro e un po’ di pazienza i risultati possono arrivare.

Tra le competenze richieste a un wedding planner ci sono:

  • budgeting;
  • negoziazione;
  • pianificazione;
  • organizzazione;
  • problem solving;
  • una fitta rete contatti.

La possibilità di inserirsi nel settore variano anche a seconda della posizione geografica per esempio in una grande città sarà più difficile farsi conoscere da subito, mentre in un piccolo centro questo processo può essere più veloce.

Allo stesso tempo le grandi città forniscono un bacino di utenza che il piccolo comune non ha. In ogni caso, ovunque, la concorrenza può essere spietata. Vediamo allora quali sono le mansioni del wedding planner prima di scoprire lo stipendio.

Le mansioni del wedding planner

La buona volontà non è tutto per diventare wedding planner e un pizzico di fortuna può aiutare, ma l’importante è dimostrarsi fin da subito professionali e competenti. Vediamo allora quali sono le mansioni del wedding planner.

Un wedding planner deve per prima cosa creare sintonia con gli sposi, far capire loro che si possono fidare al cento percento della persona che hanno di fronte e che questa sarà in grado di soddisfare al massimo le loro aspettative.

Il wedding planner deve concordare con gli sposi lo stile che si intende dare alla festa di matrimonio e muoversi in quella direzione per la scelta di tutti gli elementi che andranno a comporre l’evento. Il wedding planner deve:

  • prendere il contatto con i fornitori;
  • prendere il contatto con il fotografo;
  • aiutare gli sposi nella scelta delle bomboniere;
  • si occupa delle partecipazioni;
  • aiutare gli sposi nella scelta della location;
  • aiutare gli sposi nella scelta della chiesa o municipio o altro luogo per il rito religioso o civile;
  • occuparsi dell’allestimento del banchetto (centrotavola, fiori, segnaposto);
  • occuparsi dell’affitto dell’auto del matrimonio;
  • accompagnare la sposa nella scelta del vestito;
  • contattare addetti parrucchieri e make up artist;
  • si occupa dell’intrattenimento musicale.

Ovviamente tutto dovrà rientrare in un budget scelto anticipatamente dalla coppia di sposi. Vediamo ora quanto guadagna il wedding planner ricordando che lo stipendio di chi organizza eventi non è fisso e può variare sulla base di fattori differenti.

Lo stipendio del wedding planner

Lo stipendio del wedding planner che abbia aperto una partita Iva è quello di un libero professionista e quindi non ha un fisso preciso cui poter fare affidamento.

La retribuzione varia molto a seconda di quanto si è famosi nel settore e quindi anche il “nome” è importante. Bisogna pertanto considerare anche la concorrenza nel momento in cui si dà un prezzo al proprio lavoro.

Il wedding planner può accordare uno stipendio iniziale con gli sposi che andrà a coprire tutte le mansioni che gli sono richieste oppure prenderà una percentuale su ciascun servizio di cui si andrà a occupare che solitamente è del 10 o del 20%.

In generale in Italia lo stipendio di un wedding planner si aggira dai 1.000 ai 15.000 euro.

Il compenso varia a seconda che il wedding planner venga ingaggiato per una semplice consulenza iniziale (allora può prendere anche solo 500 euro) o per seguire ogni parte dell’evento.

Lo stipendio varia perché quello più basso fa riferimento ai nomi meno ricercati fino ad arrivare alle cifre molto alte di chi invece ha anni di esperienza e un nome affermato anche a livello nazionale e qui la cifra dello stipendio potrebbe addirittura aumentare.

Se fatto bene e raggiungendo un po’ di notorietà quello del wedding planner è un lavoro che dà grandi soddisfazioni, faticoso, ma molto remunerativo.

Argomenti

# Italia
# Lavoro

Iscriviti a Money.it