Quanto guadagna Zelensky: il patrimonio del leader ucraino

23 Aprile 2022 - 22:34

condividi

Cosa sappiamo su reddito e patrimonio del presidente Volodymyr Zelensky. Dagli incassi da comico allo stipendio attuale come capo di Stato dell’Ucraina.

Quanto guadagna Zelensky: il patrimonio del leader ucraino

Volodymyr Zelensky, il volto della resistenza ucraina, secondo Forbes non rientrerebbe nella lista dei miliardari svelati dai Pandora Papers.

L’inquilino di Palazzo Mariyinsky a Kiev e il suo passato finanziario sono stati più volte oggetto d’indagine ma con risultati spesso discrepanti. Quali sono allora i reali guadagni del presidente militante dell’Ucraina?

I suoi numeri sono di certo adombrati dalle cifre che ruotano attorno al ricchissimo Vladimir Putin e al suo esorbitante patrimonio ma non per questo meno meritevoli d’indagine approfondita.

Dopo la pubblicazione della dichiarazione dei redditi del presidente nel 2019 sono cambiate alcune cose, ecco quali.

Stipendio da politico: quanto guadagna il presidente dell’Ucraina

Secondo le leggi ucraine il mandato del presidente ha una durata di 5 anni con un massimo di 2 rinnovi. Da quel che sappiamo però lo stipendio da politico, in un Paese come l’Ucraina, non è affatto paragonabile agli incassi che siamo abituati ad associare alla nostra classe dirigente.

Dall’ultima dichiarazione dei redditi per il 2019 il reddito del Capo di Stato e dei membri della sua famiglia ammontava a circa 860mila euro. Su queste cifre pesavano inoltre oltre ben 100mila euro di tasse, tutte regolarmente versate da quanto emerse dalle indagini svolte dell’epoca sulla famiglia Zelensky.

Sempre nello stesso rapporto era indicato come, da maggio 2019, Zelensky non fosse più impegnato in attività imprenditoriali dirette e che, perciò, avrebbe contato sullo stipendio del Dipartimento degli Affari di Stato come principale fonte di sostentamento.

L’unica entrata extra registrata è la vendita di un appartamento nella città di Kiev che apparteneva alla moglie Olena Zelenska. Il ricavato dell’operazione immobiliare sarebbe stato di circa 150mila euro.

All’anno il presidente Zelensky percepirebbe quindi 10.554,00 euro. Per fare un confronto possiamo dire che un parlamentare del suo Paese guadagna circa 7680 euro all’anno.

Dobbiamo però sottolineare che questi valori vanno naturalmente rapportati al costo della vita nel paese dell’est Europa che, approssimando, ha una paga mensile media di circa 170 euro.

Queste cifre sono inoltre convertite rispetto alla moneta nazionale, la grivne. Una grivna infatti corrisponde a 0,030 euro e 0,033 dollari.

Forbes smentisce i Pandora Paper: il leader non è miliardario

A livello monetario verrebbe quasi da dire che Zelensky fosse ben più fortunato come comico che come politico. Nel 2017 aveva infatti dichiarato 7 milioni di grivne (207481,79 euro) mentre sua moglie arrivava a 800mila (23712,20 euro).

La percezione di un ridimensionamento economico però era crollata davanti allo scandalo dei Pandora Papers.

Con questo termine ci si riferisce alla più grande indagine nella storia del giornalismo investigativo sul fronte finanziario. A partire dal 3 ottobre 2021 infatti l’International Consortium of Investigative Journalists ha pubblicato milioni di documenti capaci di svelare la realtà dei conti bancari dei personaggi più ricchi e influenti del mondo.

Tra questi al tempo sembrava esserci anche il leader ucraino ma, a seguito delle indagini condotte da Forbes, il fatto sembra essere stato smentito.

A differenza del suo predecessore Petro Poroshenko, Zelensky non è mai stato un miliardario e il suo patrimonio al massimo ammonterebbe a circa 20 milioni di dollari.

La propaganda russa invece gli attribuiva fino a cinque yacht di lusso e tre jet privati così come 60 milioni di euro in azioni in società come Saudi Aramco, Meta e Tesla. I dati più realistici invece riportano 434mila dollari a suo nome detenuti principalmente nella Privatbank in Lettonia e una villa da quattro milioni a Forte dei Marmi.

L’introito maggiore sarebbe la sua quota del 25% in Kvartal 95, un gruppo di società che producono spettacoli umoristici tra cui anche la serie «Servant of the People», l’opera che lo ha reso celebre e che lo ha consacrato come vincitore delle elezioni nazionali nel 2019.

Come Forbes stessa ha ironizzato però, al momento attorno alla figura di Zelensky girano questioni forse ben più cruciali di quelle relative ai suoi conti personali.

Iscriviti a Money.it