Quanto guadagna (veramente) Silvio Berlusconi? Patrimonio e reddito del leader di Forza Italia

Alessandro Cipolla

03/03/2021

03/03/2021 - 13:05

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Quanto guadagna Silvio Berlusconi? Da sempre considerato come uno degli uomini più ricchi e potenti d’Italia, vediamo le dichiarazioni dei redditi e a quanto ammonta il patrimonio del leader di Forza Italia.

Quanto guadagna (veramente) Silvio Berlusconi? Patrimonio e reddito del leader di Forza Italia

Quanto guadagna Silvio Berlusconi? Questa è la domanda che da tempo si domandano molti italiani, anche prima che il leader di Forza Italia decidesse nel 1994 di scendere in politica.

Da sempre Silvio Berlusconi è considerato come una delle persone più ricche non solo d’Italia, ma del mondo intero. L’ex Cavaliere è il classico esempio di quello che gli anglosassoni definirebbero un self-made man.

Partendo dai lavori come intrattenitore sulle navi da crociera, Silvio Berlusconi ha costruito un vero e proprio impero economico, con la rivista Forbes che nella sua classifica degli uomini più ricchi al mondo lo ha posizionato 308° con un patrimonio familiare stimato in 5,3 miliardi di dollari.

Vediamo allora le dichiarazioni dei redditi di Silvio Berlusconi e come si compone la galassia Fininvest, la holding che detiene tutto il reparto azionario della famiglia dell’ex Presidente del Consiglio.

Quanto guadagna Silvio Berlusconi? La nascita di un impero economico

Silvio Berlusconi nella sua carriera politica ha sempre sfruttato molto, oltre che il suo grande potere mediatico, anche quell’aura di uomo di successo. Uno dei suoi primi slogan politici fu proprio quello di proporre per l’Italia il suo modello imprenditoriale per fare grande il paese.

Gli italiani dettero subito grande fiducia a Silvio Berlusconi. Difficile in effetti era non dare atto al leader di Forza Italia di avere avuto un enorme successo imprenditoriale partendo quasi dal nulla e puntando inizialmente sul mattone.

Per capire quanto guadagna Silvio Berlusconi, bisogna partire dagli inizi del suo successo imprenditoriale. Dopo una laurea in Giurisprudenza ottenuta con il massimo dei voti, quello che ora è uno degli uomini più potenti d’Italia inizia a guadagnarsi da vivere come venditore porta a porta e cantante assieme all’amico di sempre Fedele Confalonieri su delle navi da crociera.

L’aver iniziato a lavorare come agente immobiliare lo proietta nel mondo dell’edilizia, con Berlusconi che nel 1963 fonda la Edilnord. Cinque anni più tardi avviene il primo colpaccio: vengono acquistati dei terreni a Segrate, dove alcuni anni più tardi sorgerà il quartiere Milano Due.

Un grande affare che proietta Berlusconi nel gotha dell’edilizia lombarda, tanto che nel 1977 ottiene anche il riconoscimento di Cavaliere del Lavoro. Ma la grande svolta arriva un anno più tardi, con l’acquisto di Telemilano e la nascita della holding Fininvest.

La galassia Fininvest

Nel gennaio del 1979 si insedia a Milano dopo una serie di fusioni la Fininvest S.p.A., una holding che racchiude tutte le società di Silvio Berlusconi. Trasformata Telemilano in Canale 5, inizia la scalata alla TV italiana.

Grazie al sistema del network, che consiste nel registrare le trasmissioni un giorno prima per poi trasmetterle in contemporanea tramite cassetta quello seguente in più emittenti regionali, Canale 5 nel breve riesce in pratica a trasmettere i propri canali in tutta Italia anche grazie all’acquisto di Italia Uno e Rete Quattro.

Vista la crescita del settore, Berlusconi fonda anche la concessionaria di pubblicità Publitalia ‘80. Successivamente poi tutto l’apparato televisivo di Berlusconi passa sotto il controllo dell’azienda Mediaset da lui fondata.

Oltre le televisioni, Berlusconi in quegli anni acquisisce la Standa, fonda Mediolanum operante prima come compagnia assicurativa e poi come banca, la casa editrice Mondadori, la squadra di calcio del Milan e la casa di produzione cinematografica Medusa che poi confluirà in Mediaset.

Per ottemperare alla Legge Mammì del 1992, Berlusconi vende TELE+ (la futura Sky) e cede al fratello Paolo sia il quotidiano Il Giornale che Edilnord, l’azienda operante nel settore dell’edilizia da cui è nato questo impero economico.

Il patrimonio

Difficile rispondere con esattezza alla domanda su quanto guadagni Silvio Berlusconi. L’autorevole rivista Forbes, stima un patrimonio personale di 5,3 miliardi di dollari, che lo portano ad essere il 308° uomo più ricco del pianeta.

Dopo che Fininvest nel 1991 arrivava a far registrare ricavi per 10.000 miliardi di vecchie lire, il gruppo negli ultimi anni ha fatto registrare una netta flessione dovuta soprattutto ai risultati fatti registrare da Mediaset.

Nel bilancio Fininvest, che conta oltre 17.000 dipendenti, relativo al 2019 il fatturato è stato di 5,1 miliardi che ha portato a un utile pari a 220 milioni per un dividendo di 84 milioni.

QUI IL BILANCIO FININVEST 2019

Per il 2020 un articolo di Calcio & Finanza parla di 120 milioni complessivi di utili per Berlusconi provenienti dalle sue quattro holding di cui detiene la maggioranza, scegliendo però di accantonare gli utili.

Dopo essere stato eletto nel 2019 al Parlamento Europeo, in qualità di europarlamentare Silvio Berlusconi incassa uno stipendio che oscilla tra i 16.000 e i 19.000 euro al mese, con l’importo che varia a seconda della frequenza con cui si è partecipato alle sedute.

Nella dichiarazione dei redditi 2013, l’ultima da senatore e che si riferisce al 2012 come periodo di imposta, il leader di Forza Italia ha dichiarato oltre a un corposo patrimonio mobiliare e immobiliare un reddito complessivo pari a 4.515.298 euro.

Dichiarazione redditi Berlusconi 2013
La dichiarazione dei redditi 2013 di Silvio Berlusconi

Nella dichiarazione dei redditi 2020, pubblicata sul sito del Parlamento sotto la voce “anagrafe patrimoniale dei dirigenti di partito”, Silvio Berlusconi ha dichiarato un reddito complessivo pari a 47.498.367 euro.

Dichiarazione redditi Berlusconi 2020
La dichiarazione dei redditi 2020 di Silvio Berlusconi

Iscriviti alla newsletter

Money Stories