Quali bonus si possono ancora richiedere: il calendario delle scadenze

Simone Micocci

24/08/2021

24/08/2021 - 13:20

condividi

Bonus 2021: quali si possono ancora richiedere? Ecco un elenco degli aiuti ancora disponibili per imprese e famiglie.

Quali bonus si possono ancora richiedere: il calendario delle scadenze

Sono diversi i bonus introdotti in questi mesi dallo Stato, così come i destinatari a cui questi sono rivolti. D’altronde, lo scoppio della pandemia ha reso necessario l’intervento dello Stato, il quale ha pensato a una serie di aiuti per andare incontro a famiglie e imprese in difficoltà.

Mai come in questi mesi abbiamo imparato a districarci tra bonus, detrazioni e contributi a fondo perduto: è possibile, però, che ce ne sia “scappato” qualcuno al quale avremmo avuto diritto se solo avessimo presentato domanda entro i termini. Per non commettere ancora questo errore abbiamo pensato di rispondere alla domanda su quali bonus si possono ancora richiedere e chi eventualmente può farlo.

Un elenco utile, con tutte le scadenze, per capire quali sono i bonus ancora in vigore e quelli che invece sono in arrivo nelle prossime settimane.

Bonus televisore

Cambiare televisore diventa più semplice, anche perché con questo nuovo bonus si risolve anche il problema di come smaltire il vecchio apparecchio. Questo viene introdotto per dare alle persone la possibilità di cambiare televisore in vista del passaggio al nuovo digitale, per il quale lo switch off è stato rinviato al 1° gennaio 2023.

Questo bonus è partito da lunedì 23 agosto: consiste in uno sconto del 20% sul prezzo di un nuovo televisore, fino a un massimo però di 100,00€ di risparmio. Per averne diritto, però, bisogna “rottamare” un apparecchio acquistato prima del 22 dicembre 2018. Non serve l’Isee.

Questo bonus sarà disponibile fino al 31 dicembre 2022 ed è cumulabile con un altro contributo di questo tipo. Ci riferiamo al bonus TV-decoder, un contributo che - per chi li richiede entrambi - ha un importo di massimo 30,00€ (50,00€ per chi invece beneficia solo di quest’ultimo). Ne hanno diritto, però, solo le famiglie con Isee non superiore a 20.000€.

Bonus vacanze e terme

C’è tempo fino al 31 dicembre 2021 per spendere il bonus vacanze. Tuttavia, per questo non è più possibile farne richiesta in quanto il termine ultimo era il 31 dicembre 2020.

Da ottobre, però, partirà un secondo bonus per il rilancio del settore del turismo, il quale però si concentrerà sugli stabilimenti termali. Partirà a ottobre (non si può presentare ancora domanda) e si avrà diritto a una copertura fino al 100% del servizio termale acquistato, fino a un massimo di 200,00€. Non serve l’Isee.

Bonus affitti

In scadenza il 6 settembre il bonus affitti, un contributo fino a 1.200€ che andrà a “rimborsare” i proprietari d’immobili a uso abitativo che hanno deciso di andare incontro alle esigenze degli affittuari riducendo il canone di affitto. Il rimborso è pari al 50% dell’importo della riduzione, fino a un massimo di 1.200€.

Contributo a fondo perduto

Manca poco anche per la richiesta del contributo a fondo perduto calcolato in maniera alternativa. Questo, infatti, verrà misurato sul calo di fatturato subito in quello che viene definito come “l’anno pandemico”, ossia il periodo che va dall’aprile del 2020 al marzo 2021. Il calo del fatturato per questo periodo deve essere di almeno il 30% rispetto al dato del periodo aprile 2019-marzo 2020.

Bonus Irpef

Ricordiamo poi che c’è tempo fino al 30 settembre 2021 per presentare dichiarazione dei redditi con modello 730/2021. Se quindi avete la possibilità di godere del “bonus Irpef”, usufruendo di tutte le detrazioni riconosciute per il periodo d’imposta 2020, dovete affrettarvi presentando dichiarazione dei redditi entro la fine del prossimo mese.


Entro il 10 settembre, invece, va presentato il modello Redditi 2021 da quelle Partite Iva che vogliono accedere al contributo a fondo perduto di tipo perequativo, ossia quello che viene calcolato in base al calo degli utili e dei dati di bilancio.

Bonus lavoratori stagionali

Per i lavoratori del settore stagionale l’ultimo bonus riconosciuto è quello previsto dal Decreto Sostegni bis. Questo prevede una duplice casistica: per coloro che hanno beneficiato anche degli aiuti erogati in precedenza questo bonus è stato pagato in automatico. Gli altri, invece, devono produrre domanda: questa va presentata entro il termine del 30 settembre.

Bonus famiglia

Il 30 settembre scade anche il termine per avere diritto all’assegno unico - temporaneo - per i figli riconosciuto a quei nuclei familiari che non possono fare richiesta degli ANF (assegni al nucleo familiare). La domanda si può anche presentare dal mese di ottobre e fino al 31 dicembre 2021, ma in quel caso non si avrebbe diritto agli arretrati per i mesi di luglio, agosto e settembre ma solo alle mensilità per il mese corrente e per quelle successive.


Per avere diritto all’assegno unico - che secondo gli ultimi dati è stato richiesto solamente dal 20% delle famiglie aventi diritto - bisogna avere un Isee in corso di validità inferiore ai 50.000€.

Bonus sanificazione

Si rivolge alle imprese, invece, il cosiddetto bonus sanificazioni. Per questo non si può ancora fare domanda: il termine, infatti, va dal 4 ottobre al 4 novembre 2021. Se quindi tra i mesi di giugno, luglio e agosto 2021 avete sostenuto delle spese per sanificare ambienti e strumenti della vostra attività, o anche solo per acquistare DPI e altri dispositivi di sicurezza, tenete bene in mente questa data così da poter richiedere un credito d’imposta pari al 30% di quanto speso.

Bonus 18enni

Infine, i nati nel 2002 hanno tempo fino al 31 agosto 2021 per registrarsi alla 18app e avere diritto al bonus di 500€ (da spendere entro il 28 febbraio 2022) per l’acquisto di ticket per cinema, musica, concerti ed eventi culturali, oltre che per libri, musei, monumenti e parchi, teatro e danza, corsi di musica, di teatro, di lingua straniera, abbonamenti a quotidiani anche in formato digitale.

Iscriviti a Money.it