Programma Forza Italia elezioni 2022: le proposte di Berlusconi per il Paese

Alessandro Cipolla

23/09/2022

23/09/2022 - 15:48

condividi

La sintesi e il pdf del programma di Forza Italia per le elezioni politiche 2022: le principali proposte di Silvio Berlusconi in vista del voto del prossimo 25 settembre.

Programma Forza Italia elezioni 2022: le proposte di Berlusconi per il Paese

Il programma elettorale di Forza Italia in vista delle elezioni politiche del prossimo 25 settembre, con Silvio Berlusconi che torna a essere candidato al Senato e a guidare in prima persona la campagna elettorale degli azzurri.

Anche in queste elezioni politiche Forza Italia sarà uno dei perni della coalizione di centrodestra che, in totale, sarà composta da altre tre liste oltre a quella azzurra: Fratelli d’Italia, Lega e Noi Moderati.

In vista del voto gli azzurri hanno presentato un doppio programma elettorale: oltre al programma di coalizione scritto da Silvio Berlusconi insieme agli altri leader del centrodestra, Forza Italia ha realizzato anche un proprio documento con dentro le proposte del partito per il Paese.

Dalle pensioni, fino al fisco passando per la politica energetica e quella estera, vediamo nel dettaglio le principali proposte contenute nel programma di Forza Italia che, nella sua versione completa e in pdf, può essere consultato tramite il box presente in calce all’articolo.

Elezioni 2022: il programma di Forza Italia

Queste sono alcune delle principali proposte contenute nel programma elettorale di Forza Italia per le elezioni politiche 2022 che si terranno in contemporanea con le regionali in Sicilia.

Fisco

  • Flat tax in tre fasi: estensione della flat tax alle partite IVA con fatturato fino a 100.000 euro e flat tax su incrementi di reddito; riduzione e ridefinizione delle aliquote IRPEF al 15%, 23% e 33% con l’aliquota al 23% al cui interno confluiranno i redditi tra i 25mila e i 65mila euro; tassa unica al 23% per famiglie e imprese in grado di eliminare l’evasione e l’elusione fiscale con la conseguenza di far aumentare il gettito per Stato con sistemi di detrazione e deduzione a garanzia della progressività dell’imposta.
  • Taglio del cuneo fiscale per imprese e lavoratori.
  • Abrogazione dell’IRAP.
  • No Tax Area fino a 13.000 euro.
  • Eliminazione delle tasse di successione e donazione, partendo dall’innalzamento del valore imponibile esente per gli eredi in linea diretta o il coniuge.
  • Nessuna imposta patrimoniale su casa e risparmi, nessuna patrimoniale sui capitali privati e più attenzione agli incentivi utili a convogliare il risparmio privato nella patrimonializzazione delle imprese.
  • Abolizione dell’inversione dell’onere della prova fiscale e riforma del contenzioso tributario.

Semplificazione

  • Semplificazione dell’azione amministrativa: per chi vuole aprire un’attività o costruire un edificio: basterà una comunicazione per lettera raccomandata o PEC al Comune ovvero attraverso servizi online dedicati e di facile consultazione.
  • Ripristino del meccanismo ’taglia-leggi’ introdotto dal governo Berlusconi nel 2005.
  • Innalzamento del limite del contante a 10.000 euro.

Infrastrutture

  • Semplificazione del codice degli appalti, partendo dalla riduzione delle tempistiche per l’ottenimento dei nulla osta ministeriali attraverso un uso obbligatorio delle conferenze di servizio e tempi certi (30 giorni) per l’ottenimento dei pareri.
  • Estensione dell’alta velocità in tutto il territorio italiano.
  • Realizzazione del Ponte sullo Stretto di Messina.

Giustizia

  • Vera responsabilità civile dei magistrati.
  • Riforma costituzionale del sistema della separazione delle carriere dei magistrati.
  • Riduzione dei tempi del processo penale: la pretesa punitiva dello Stato non può e non deve essere eterna, dovendo rispettare il giusto processo e la sua ragionevole durata. È necessario, per tali fini, modificare la prescrizione processuale (improcedibilità) e rendere inappellabili le sentenze di assoluzione di primo e secondo grado.
  • Abrogazione della legge Severino.
  • Regole più certe per applicare la custodia cautelare e per disporre le intercettazioni, con particolare riferimento all’utilizzo dei trojans.

Sicurezza

  • Blocco degli sbarchi con respingimenti assistiti e stipula di nuovi trattati e accordi economici con i Paesi di origine dei migranti.
  • Ripristino della figura del poliziotto e del Carabiniere di quartiere.
  • Aumento adeguato dell’organico e delle retribuzioni di Forze dell’Ordine e Forze Armate secondo la normativa sulla specificità.

Giovani

  • Salario e stipendio minimo di 1000€ per apprendistato, praticantato e lavoro a tempo determinato.
  • Mutui e prestiti agevolati per i giovani, aumentando quanto già previsto dal Decreto Sostegni bis e dalla Legge Finanziaria 2022.

Lavoro

  • Incentivi alle imprese per nuove assunzioni e defiscalizzazione/decontribuzione in caso di contratti a tempo indeterminato a giovani sotto i 40 anni.
  • Riforma del decreto dignità.
  • Reintroduzione dei voucher per facilitare prestazioni occasionali, contrastare il lavoro nero e tutelare i lavoratori.
  • Riforma del reddito di cittadinanza come politica di sostegno all’occupazione e trasformazione in una misura di sussistenza specifica.
  • Aumento dei minimi tabellari, non ancora coperti dalla contrattazione, attraverso la contrattazione di prossimità.

Famiglie

  • Revisione meccanismi di erogazione dell’assegno unico.
  • Assegno supplementare di 250 euro al mese a figlio, per genitori single e o adottivi sotto i 30 anni con un’unica entrata inferiore a 30.000 euro annui.
  • Deduzione di 2.900 euro dall’IRPEF per i primi tre anni di vita del figlio o di vita in famiglia in caso di adozione o affido.

Anziani

  • Programma di odontoiatria sociale per gli anziani che non possono permetterselo.
  • Istituzione del Ministero della terza età e del Garante dei diritti per la terza età.

Pensioni

  • 1000€ al mese di pensione alle mamme per 13 mensilità.
  • 1000€ al mese di pensione alle nonne per 13 mensilità.
  • Aumento pensioni minime a 1000 € al mese per 13 mensilità.
  • Aumento pensioni invalidità a 1000 € al mese per 13 mensilità.

Sanità

  • Abbattimento dei tempi delle liste di attesa per esami e interventi sanitari con garanzia di un tempo massimo per l’accesso alla prestazione e priorità dei pazienti con elevato bisogno di cura.
  • Potenziamento degli Ospedali Pubblici.
  • Implementazione dei fondi del «Bonus Psicologo».

Scuola

  • Riconoscimento della libertà di scelta delle famiglie attraverso il buono scuola.
  • Istituzione della figura dello psicologo scolastico e dello psicologo per l’assistenza primaria.
  • Introduzione nel programma scolastico di un’ora curricolare di educazione emotiva utile per avere un confronto con i genitori non solo sulla didattica ma anche sulla personalità degli alunni.
  • Fondi per scuola e Università per impianti di sanificazione e purificazione dell’aria, tramite ventilazione meccanica degli ambienti.

Ambiente ed energia

  • Investimenti per supportare la realizzazione di impianti per le energie rinnovabili (energia eolica, solare, idroelettrica e pelagica, geotermica e bioenergia).
  • Piano nazionale per dotare tutti gli edifici pubblici di impianti fotovoltaici e alleanza con mondo agricolo per installazione impianti fotovoltaici ed eolici.
  • Sì ai termovalorizzatori e agli impianti a biomassa per il recupero totale dei rifiuti indifferenziati e degli scarti agricoli e forestali a fini energetici.
  • Sì al mininucleare pulito di quarta generazione e alla ricerca sul nucleare pulito a fusione.
  • Raddoppio della produzione di gas nazionale per compensare la netta riduzione delle importazioni dalla Russia.

Politica estera

  • Passaggio dal sistema del voto ad unanimità a quello di maggioranza qualificata per le decisioni del Consiglio europeo.
  • Esercito di Difesa Comune con il coordinamento delle forze militari dei Paesi Europei e formazione di un Corpo di intervento di 100.000 uomini.
  • Revisione del Patto di Stabilità.
  • Conferma dell’appoggio del Governo Italiano alla Nato e potenziamento dei rapporti con gli Stati Uniti.
  • Investimento del 2% del PIL nella Difesa, nel rispetto degli accordi NATO assunti.

Riforme

  • Elezione diretta del Presidente della Repubblica.
  • Introduzione del vincolo di mandato.
  • Attuazione di un modello di federalismo responsabile che armonizzi la maggiore autonomia prevista dal titolo V della Costituzione e già richiesta da alcune regioni in attuazione dell’articolo 116, portando a conclusione le trattative attualmente aperte tra Stato e Regioni.
  • Riconoscimento dei poteri di Roma come Capitale d’Italia al -ne di valorizzarne l’autonomia normativa, amministrativa e -nanziaria.
Elezioni politiche 2022
Il programma elettorale di Forza Italia

I programmi del centrodestra e delle altre liste

Come detto nel centrodestra, oltre al programma di coalizione realizzato a otto mani dai leader, i partiti hanno realizzato un proprio programma con le sintesi dei documenti che possono essere visionati cliccando sui link qui di seguito.

Spulcniando tra le proposte avanzate dai partiti, si può dire che il programma elettorale del centrodestra sia una perfetta sintesi dei vari cavalli di battaglia delle quattro liste della coalizione.

Iscriviti a Money.it