Il petrolio festeggia le previsioni dell’AIE, nonostante l’India

Violetta Silvestri

12 Maggio 2021 - 13:15

condividi

Il prezzo del petrolio scatta dell’1% dopo le nuove stime dell’Agenzia Internazionale dell’Energia. Il peggio è davvero passato per l’oro nero. L’unica ombra è la pandemia in India.

Il petrolio festeggia le previsioni dell'AIE, nonostante l'India

Il prezzo del petrolio in rialzo oggi: l’AIE ha dichiarato che l’eccesso record di scorte accumulate lo scorso anno è scomparso, mentre la chiusura del gasdotto USA ha spinto i prezzi della benzina al dettaglio sopra i 3 dollari al gallone per la prima volta dal 2014.

In focus ci sono soprattutto le stime aggiornate dell’agenzia che si occupa del settore energetico a livello mondiale. Dopo aver esposto ilreport 2020 delle rinnovabili, in grande avanzamento, è toccato al greggio.

Buone notizie sul fronte offerta: le riserve si stanno assottigliando. Ma l’India, con i suoi contagi in aumento, spaventa ancora.

Intanto, le quotazioni del petrolio avanzano: i futures Brent e WTI guadagnano entrambi oltre l’1%.

Prezzo del petrolio avanza: nuove stime dell’AIE

L’Agenzia Internazionale dell’Energia ha affermato che l’eccesso di offerta creato dalla pandemia globale si è attenuato, anche se la domanda sta subendo un duro colpo a causa della recrudescenza del virus in India.

Le scorte di petrolio in eccedenza nei Paesi sviluppati sono ora solo una piccola parte, grazie ai tagli alla produzione da parte dell’OPEC+.

Tuttavia, l’agenzia vede una temporanea battuta d’arresto per la domanda globale poiché le infezioni stanno sconvolgendo l’India, consumatore chiave del greggio.

Alle ore 13.05, il Brent sale dell’1,18% a 69,34 dollari al barile e il WTI cresce dell’1,15% a 66,03.

L’AIE ha sottolineato nel suo rapporto mensile:

“Gli inventari mondiali di petrolio gonfiati durante lo shock della domanda di Covid-19 dello scorso anno sono tornati a livelli più normali. Ma la crisi Covid in India ricorda che le prospettive per la domanda di petrolio sono impantanate nell’incertezza. Fino a quando la pandemia non sarà sotto controllo, è probabile che la volatilità del mercato persista.”

I mercati petroliferi hanno esteso la loro ripresa quest’anno con il consumo di carburante in recupero in Cina e negli Stati Uniti.

Bilanci e previsioni sul greggio

A marzo, le scorte di petrolio nei Paesi sviluppati sono state di appena 36,9 milioni di barili al di sopra del livello medio dal 2015 al 2019, in calo rispetto a un surplus di circa 250 milioni di barili la scorsa estate.

L’AIE ha aggiunto che rispetto alla media dal 2016 al 2020, l’eccedenza è di appena 1,7 milioni di barili, meno della capacità di una singola superpetroliera.

La domanda sta subendo una temporanea battuta d’arresto, con previsioni per il consumo indiano nel secondo trimestre tagliato di 630.000 barili al giorno.

Le stime per il consumo globale nel 2021 sono state ridotte di 270.000 barili al giorno, a 96,4 milioni al giorno.

Argomenti

# AIE
# India

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.