Il petrolio ha perso il 20% da aprile: quando finirà la discesa?

Il prezzo del petrolio sta continuando a perdere quota: dove si arresteranno le quotazioni?

Il petrolio ha perso il 20% da aprile: quando finirà la discesa?

Il prezzo del petrolio sta continuando a tenere con il fiato sospeso.

Dopo le flessioni di ieri, le quotazioni di Brent e WTI non sono state in grado di rialzare la testa e hanno ripreso a viaggiare con rossi di circa mezzo punto percentuale nelle prime ore del mattino.

A pesare sul prezzo del petrolio sono stati ancora una volta i timori relativi al rallentamento economico globale. Eppure, il mercato del greggio ha dovuto fare i conti con numerosi altri elementi che hanno messo in guardia gli investitori.

Prezzo del petrolio: fin dove scenderà?

Come anticipato, le recenti flessioni delle quotazioni hanno trovato ragion d’essere nelle preoccupazioni relative alla frenata dell’economia mondiale. Gli ultimi dati macro provenienti dagli USA, dove la fiducia delle imprese si è affievolita, non hanno di certo giocato in favore del greggio.

Come ha fatto notare Stephen Innes, managing partner di Vanguard Markets, il prezzo del petrolio è alla disperata ricerca di buone notizie e di dati economici robusti.

D’altronde, dopo i massimi toccati ad aprile le quotazioni hanno bruciato più del 20% del loro valore, in parte a causa della guerra commerciale USA-Cina e in parte a causa dei dati macro deboli.

Nonostante parte del mercato stia ora prevedendo il raggiungimento di un accordo commerciale al prossimo G20, in molti hanno fatto notare che il prezzo del petrolio continuerà a viaggiare sotto pressione soprattutto a causa dello shale USA che risalirà su livelli da record a luglio. Da monitorare infine anche il meeting OPEC previsto per la prossima settimana.

Comunque sia, a frenare il tracollo delle quotazioni saranno le tensioni in Medio Oriente, dove il Pentagono ha inviato altri mille soldati per difendersi contro le minacce dell’Iran, che tra 9 giorni violerà l’accordo sul nucleare del 2015.

Per il momento, intanto, il prezzo del petrolio Brent sta scendendo su quota $60,8, mentre quello del WTI sta lievemente salendo intorno ai $51,9.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Petrolio

Argomenti:

Petrolio Brent WTI

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.