Prefetto: cosa fa, come diventarlo e quanto guadagna

21 Luglio 2021 - 09:30

22 Luglio 2021 - 08:30

condividi

Cosa serve per diventare Prefetto, cosa fa e stipendio: come si accede ad uno degli incarichi pubblici più ambiti di sempre.

Prefetto: cosa fa, come diventarlo e quanto guadagna

Il Prefetto è a capo della prefettura, è alle dipendenze del Ministero dell’Interno e rappresenta il Governo nei capoluoghi di Regione in cui si trova la prefettura di cui è a capo. L’unico modo per raggiungere questo incarico è partecipare ad un concorso pubblico estremamente selettivo, con prove scritte, orali e valutazione dei titoli. La laurea è fondamentale e la legge prevede un tetto massimo di età.

Molti confondono il Prefetto con il Questore ma, come vedremo, sono ruoli differenti.

In questa guida le informazioni per diventare Prefetto e il suo stipendio mensile e annuo.

Chi può fare il Prefetto?

I requisiti per accedere alla carriera di Prefetto sono indicati nel concorso pubblico bandito periodicamente dal Ministero dell’Interno. Per iscriversi e partecipare ogni candidato deve:

  • essere cittadino italiano
  • godere dei diritti civili e politici
  • non aver compiuto il 35° anno di età
  • aver conseguito la laurea specialistica in materie di indirizzo economico, giuridico o sociologico (i corsi di laurea ammessi sono indicati nel bando)
  • avere una condotta incensurabile

Ulteriori requisiti possono essere indicati nel bando di concorso.

Si precisa che può diventare Prefetto chi ricopre altre cariche all’interno della prefettura o dell’Ufficio territoriale del Governo. Prima, infatti, occorre passare per l’incarico di Consigliere, Viceprefetto e Viceprefetto aggiunto.

Come si diventa Prefetto: il concorso

L’unico modo possibile per raggiungere questa ambita carriera è partecipare e vincere un concorso pubblico che può prevedere una prova preselettiva (per fare una prima scrematura dei candidati) e 4 prove tra scritti e orali.

Le prove scritte vertono su:

  • un elaborato in materia di diritto amministrativo, diritto civile, storia contemporanea e della Pubblica Amministrazione italiana;
  • la risoluzione di un caso in ambito giuridico-amministrativo;
  • una traduzione o un quesito in lingua inglese o francese.

Mentre la prova orale consiste in un colloquio sulle stesse materie dello scritto ed in più sulle nozioni generali di sociologia, scienza dell’organizzazione, diritto comunitario, scienza delle finanze, diritto penale e contabilità pubblica. La prova orale comprende anche l’accertamento delle competenze informatiche e linguistiche.

Chi vince il concorso ottiene la qualifica iniziale di Consigliere e può accedere ad un corso di formazione della durata di 2 anni con un tirocinio pratico, alla fine del quale si viene destinati ad uno degli uffici territoriali del Governo.

Durante la carriera sono previsti diversi corsi di formazione che permettono di “scalare” la gerarchia prefettizia: da Consigliere a Viceprefetto, al quale è possibile accedere dopo almeno 9 anni e previa valutazione della commissione giudicatrice. Mentre il grado di Prefetto si ottiene su proposta del Ministro dell’Interno, con Decreto del Presidente della Repubblica dopo la delibera del Consiglio dei Ministri.

Chi è più importante il Prefetto o il Questore?

Molti confondono la prefettura con la questura e quindi il ruolo del Prefetto con quello del Questore. Entrambi fanno capo al Ministero dell’Interno ma la prefettura svolge un ruolo di controllo e vigilanza sulle questure, e dunque ha una maggiore importanza.

Il Questore, infatti, è subordinato al Prefetto. Ciò perché mentre la prefettura dipende direttamente dal Governo (ne rappresenta una diramazione sul territorio), la questura è un corpo della Polizia di Stato al quale rivolgersi per sporgere denunce, querele e richiedere il passaporto. Al Prefetto, invece, competono le pratiche di immigrazione, cittadinanza, ricongiungimento familiare e disastri ambientali.

Quanto guadagna un Prefetto

Nel contesto degli incarichi pubblici, quello del Prefetto è senza dubbio uno degli stipendi più alti, commisurato alle responsabilità connesse alla carriera. Quanto guadagna è indicato in Gazzetta Ufficiale (importo lordo annuo):

  • Prefetto € 99.015,34
  • Viceprefetto: € 65.537,22
  • Viceprefetto aggiunto: € 47.164,22

Al mese un Prefetto guadagna circa € 7.000 netti.

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Iscriviti a Money.it

Money Stories