USA: perché il piano da $2.000 miliardi è una sfida alla Cina

Violetta Silvestri

02/04/2021

13/04/2021 - 09:54

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Cosa si cela dietro il piano Biden da 2.000 miliardi di dollari per le infrastrutture? Anche un’aperta sfida alla Cina, per conquistare il dominio nell’innovazione. Chi sarà più forte?

USA: perché il piano da $2.000 miliardi è una sfida alla Cina

USA: il faraonico piano di Biden per le infrastrutture sarà una svolta per la potenza americana. E per l’eterna rivalità con la Cina.

Non è proprio così velato, infatti, l’obiettivo degli Stati Uniti di accelerare su innovazione, sviluppo, investimenti per dominare su Pechino.

Perché, quindi, il piano da 2.000 miliardi di dollari ha riacceso la sfida economica e di potenza USA-Cina? Chi vincerà?

Il piano Biden e la lotta contro la Cina

Quello che il presidente Joe Biden ha pubblicizzato come uno storico programma di investimenti per vincere la corsa all’innovazione globale, in realtà lascia ancora indietro la potenza USA rispetto alla continua e gigantesca campagna cinese di potenziamento delle infrastrutture.

Questo un interessante commento sull’eterna rivalità delle due potenze proposto da Bloomberg.

Mentre l’American Jobs Plan di Biden ha un valore di $ 2,25 miliardi, il governo cinese e le società private versano l’equivalente di miliardi di dollari ogni anno in nuove infrastrutture (dai trasporti alle reti di comunicazione, dai progetti idrici alla produzione).

Se distribuito uniformemente su un arco di tempo di otto anni, il piano USA supererebbe di poco i 280 miliardi di dollari all’anno. In confronto, in Cina, considerando soltanto una fonte di fondi pubblici utilizzata principalmente per investimenti infrastrutturali - obbligazioni “speciali” del governo locale - l’ammontare sarà di 3,65 trilioni di yuan ($ 556 miliardi).

Guardando esclusivamente alla ricerca e allo sviluppo, la Cina è attualmente la seconda al mondo dietro agli Stati Uniti in termini di investimenti annuali.

Obiettivo di Pechino, comunque, è aumentare la spesa totale delle società private e delle agenzie statali a 3.760 miliardi di yuan nel 2025. Sarebbero 1.300 miliardi di yuan in più rispetto all’importo speso l’anno scorso.

Il programma di Biden include $ 180 miliardi di finanziamenti governativi per la ricerca e lo sviluppo.

USA-Cina: perché i due Paesi restano distanti

Confrontare i due Paesi in ambito di investimenti statali e di infrastrutture è comunque un’impresa non equa.

Questo perché restano valide differenze significative nei sistemi cinese e statunitense. E nelle loro priorità.

Gran parte delle spese della Cina sono legate all’accoglienza dei milioni di residenti rurali che si trasferiscono in città per la prima volta ogni anno. Ovvero, si parla ancora di progetti di urbanizzazione.

La produzione economica pro capite della Cina è di circa un sesto di quella degli Stati Uniti, e in molti casi il Paese sta costruendo per la prima volta infrastrutture come appartamenti urbani, sistemi di trattamento delle acque e aeroporti (presenti negli USA da generazioni).

La Banca Mondiale fa notare che:

“La Cina è un Paese in via di sviluppo e l’area per gli investimenti nelle infrastrutture è più ampia che in un Paese sviluppato. Negli Stati Uniti hanno le infrastrutture, ma potrebbero essere vecchie e migliorate. Quindi le possibilità di investimento nei Paesi ad alto reddito sono inferiori”

Tuttavia in alcuni ambiti, come la ferrovia ad alta velocità, l’infrastruttura cinese è già più avanzata di quella americana: l’anno scorso questo tipo innovativo di rete del Paese asiatico era di quasi 38.000 chilometri.

Anche la costruzione è più economica in Cina, quindi la spesa è maggiore. Ad esempio, il costo di produzione della rete ferroviaria cinese ad alta velocità è circa i due terzi del costo in altri Paesi, secondo uno studio della Banca mondiale del 2019.

I sostenitori del piano Biden, comunque, affermano che la crescente attenzione a Washington sulla competizione con la Cina introdurrà un passo avanti nell’innovazione e nella ricerca, con incentivi che spronano anche le società private a fare un passo avanti.

La sfida USA-Cina è aperta più che mai, a colpi di miliardi di dollari di investimenti.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.