Pensione quota 100 o di vecchiaia anticipata a 61 anni di età?

Lorenzo Rubini

4 Gennaio 2021 - 17:07

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Non sempre la pensione quota 100 è accessibile soprattutto se il richiedente è beneficiario di assegno ordinario di invalidità definitivo.

Pensione quota 100 o di vecchiaia anticipata a 61 anni di età?

I titolari di assegno ordinario di invalidità non possono accedere a nessun tipo di pensionamento anticipato. Al compimento dell’età di accesso, se in possesso di almeno 20 anni di contributi, l’AOI si trasforma, poi, in pensione di vecchiaia.

Rispondiamo ad una lettrice di Money.it che ci scrive:

“Salve, chiedo gentilmente un aiuto a capire.
Mio padre ha
61 anni
35 anni di contributi
Invalidità civile 80% (per cui percepisce assegno mensile definitivo)
Può andare in pensione con quota100?
Ossia può accedere al tipo di pensione prevista al compimento del 67°anno di età? ”

Pensione a 61 anni

Essendo l’assegno ordinario di suo padre definitivo non gli permette in alcun modo l’accesso alla pensione anticipata. La quota 100, quindi, è da escludere a priori (anche se in realtà non vi sarebbe rientrato lo stesso per la mancanza del requisito contributivo visto che la misura richiede almeno 38 anni di contribuzione versata).

Suo padre, però, avendo invalidità certificata pari all’80% potrebbe accedere alla pensione di vecchiaia anticipata per lavoratori invalidi (si tratta di una pensione di vecchiaia a tutti gli effetti) che, per gli uomini, richiede 61 anni di età ed una finestra di attesa di 12 mesi per la decorrenza del trattamento previdenziale.

Attenzione, però, questo tipo di pensionamento è accessibile solo per i lavoratori del settore privato. Se suo padre, quindi, lavorava nella pubblica amministrazione o come lavoratore autonomo non avrà diritto all’accesso.

Ricapitolando i requisiti per accedere alla pensione di vecchiaia anticipata sono:
invalidità pensionabile di almeno l’80%

  • almeno 20 anni di contributi versati
  • 56 anni di età per le donne
  • 61 anni di età per gli uomini
  • per tutti una finestra di attesa di 12 mesi per la decorrenza del trattamento pensionistico dal raggiungimento del requisito anagrafico e contributivo

«Se hai dubbi e domande contattaci all’indirizzo email chiediloamoney@money.it»

Iscriviti alla newsletter

Money Stories