Pensione a 62 anni: possibilità per invalidi

Per i lavoratori con invalidità sono previste uscite dal mondo del lavoro in modo anticipato grazie alla pensione ape sociale e quota 41.

Pensione a 62 anni: possibilità per invalidi

L’invalidità si configura come uno dei profili di tutela che permettono l’accesso a pensioni anticipate come ape sociale e quota 41. E’ richiesta una invalidità minima per accedere ed il possesso dei requisiti (anagrafici e contributivi per l’ape sociale e solo contributivi per la quota 41, anche se per quest’ultima misura è necessario anche rientrare nella categoria del lavoratori precoci).

Rispondiamo ad una lettrice di Money.it che ci scrive:

“Buongiorno
Ho 62 anni e 35 di contributi quando posso andare in pensione?, sono invalida al 74% ed attualmente caregiver non convivente”

Pensione a 62 anni con invalidità

Per le persone con invalidità civile è possibile accedere al pensionamento anticipato in diversi modi. Se da una parte esiste la pensione di vecchiaia anticipata per lavoratori invalidi che permette l’accesso con soli 20 anni di contributi a 56 anni di età per le donne e 61 anni di età per gli uomini, questa misura previdenziale è accessibile solo ai lavoratori dipendenti del settore privato e agli autonomi con invalidità pari o superiore all’80%.

D’altro canto, però, è possibile accedere al pensionamento anticipato anche con l’ape sociale , che nel caso del lavoratore invalido richiede una percentuale pari o superiore al 74%.

Per accedere all’ape sociale per la categoria tutelata degli invalidi, quindi, oltre all’invalidità pari o superiore al 74% è necessario aver maturato almeno 30 anni di contributi e aver compiuto almeno 63 anni di età.

L’ape sociale è attualmente in scadenza il 31 dicembre 2020 ma è stata annunciata dal governo l’intenzione di prorogare la misura anche per il 2021.

Se, quindi, nella prossima legge di Bilancio sarà prevista la proroga all’Ape sociale potrebbe accedere alla misura il prossimo anno, non appena compie i 63 anni di età.

Alla stessa misura potrebbe accedere anche in qualità di caregiver familiare ma è richiesta la convivenza da almeno 6 mesi con il familiare con handicap grave in base alla legge 104 cui si presta assistenza.

«Se hai dubbi e domande contattaci all’indirizzo email chiediloamoney@money.it»

Argomenti:

Pensione Invalidità

Iscriviti alla newsletter

Money Stories