Pensione a 58, 61 e 67 anni: le diverse misure utilizzabili

Lorenzo Rubini

2 Dicembre 2020 - 14:51

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Non sempre è possibile anticipare l’uscita dal mondo del lavoro e non sempre, invece, si possiedono i 20 anni di contributi per la pensione a 67 anni. Vediamo le soluzioni.

Pensione a 58, 61 e 67 anni: le diverse misure utilizzabili

Molti i dubbi sul possibile accesso alla pensione anticipata ma ci sono dubbi anche per quel che riguarda la pensione di vecchiaia, almeno per chi non ha raggiunto i 20 anni di contribuzione minima richiesti. Pensione anticipata ordinaria e in deroga, quindi, sono gli argomenti più discussi degli ultimi mesi. Ma è bene sapere che esistono deroghe anche alla pensione di vecchiaia.

In questo articolo rispondiamo agli interrogativi di diversi lettori di Money.it.

Pensione a 58, 61 e 67 anni

  • “Buongiorno io ho 61 anni e 30 di contributi quando andrò in pensione? grazie”

Purtroppo in base all’attuale normativa non ci sono misure che le permettono il pensionamento anticipato. Troppi pochi anni di contributi per la pensione quota 100, troppi pochi anni di età per poter rientrare nella proroga 2021 dell’Ape sociale (che richiede almeno 63 anni) al momento la sua unica possibilità di pensionamento è al compimento dei 67 anni con la misura di vecchiaia.

  • “Buon giorno compirò 58 anni a Marzo e a Giugno avrò 42 anni di contributi essendo un lavoratore precoce quando andrò in pensione?”

Se rientra in uno dei profili tutelati previsti dalla normativa potrebbe accedere alla pensione anche subito con la quota 41 che richiede almeno 41 anni di contributi versati.

Per poter beneficiare della quota 41, però, il lavoratore precoce deve trovarsi in una delle seguenti condizioni:
- disoccupato a causa di licenziamento che ha terminato di fruire della Naspi spettante da almeno 3 mesi
- invalido con percentuale di invalidità pari o superiore al 74%
- caregiver che al momento della domanda di pensione assiste da almeno 6 mesi un familiare convivente con handicap grave in base alla legge 104/1992
- lavoratore usurante o addetto alle mansioni gravose.

Se non rientra in nessuno di questi profili deve attendere di maturare i 42 anni e 10 mesi per poter accedere alla pensione anticipata. Da raggiungimento dei requisiti, inoltre, è richiesta una finestra di attesa di 3 mesi per la decorrenza della pensione.

  • “Pensioni con deroga amato con 15 anni contributi versati prima del 1992 quando posso andare in pensione. Grazie.”

La pensione in deroga in base alla legge Amato che permette l’accesso con soli 15 anni di contributi è comunque una pensione di vecchiaia e non vi si può accedere prima del compimento dei 67 anni di età.

«Se hai dubbi e domande contattaci all’indirizzo email chiediloamoney@money.it»

Iscriviti alla newsletter

Money Stories