Olimpiadi Pechino 2022, USA valutano il boicottaggio

Mario D’Angelo

7 Aprile 2021 - 00:01

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Nuovo scontro diplomatico USA-Cina all’orizzonte: l’amministrazione Biden, insieme agli alleati, valuta il boicottaggio delle giochi invernali dell’anno prossimo.

Olimpiadi Pechino 2022, USA valutano il boicottaggio

Gli Stati Uniti e i loro alleati valutano se boicottare le Olimpiadi Invernali di Pechino 2022. Lo ha comunicato il portavoce del Dipartimento di Stato alla stampa, una dichiarazione che promette di incrementare le tensioni fra USA e Cina.

Olimpiadi Pechino 2022, USA valutano boicottaggio con alleati

Un boicottaggio condivisoè qualcosa di cui vogliamo certamente discutere”, ha detto il portavoce Ned Price ai reporter che gli chiedevano i piani dell’amministrazione Biden cerca i prossimi giochi internazionali, che si terranno dal 4 al 20 febbraio 2022.

Price ha aggiunto che “un approccio coordinato non sarebbe solo nel nostro interesse ma anche nell’interesse dei nostri alleati e partner”. Il portavoce ha precisato che nessuna decisione è stata ancora presa, ma che gli USA sono preoccupati per gli abusi sui diritti umani da parte della Cina, in particolare sulla minoranza musulmana degli Uiguri, nello Xinjiang, ma anche circa le minacce sull’invasione di Taiwan.

Di recente, Pechino ha risposto per le rime, augurandosi che Washington faccia il possibile per proteggere le minoranze etniche statunitensi.

Continuano le tensioni USA-Cina

Lo scorso mese, USA e Ue hanno annunciato sanzioni contro la Cina per gli abusi nello Xinjiang. Il ministro degli Esteri cinese ha definito le accuse come “malevole bugie” volte a “frustrare lo sviluppo della Cina”.

Le tensioni con Pechino sono sorte ormai tre anni fa durante il mandato di Donald Trump, nell’ambito di una guerra commerciale che ha mandato i mercati in una stabile incertezza.

Nei suoi quattro anni, The Donald ha attaccato la Cina su più fronti, dai furti della proprietà intellettuale alle pratiche commerciali scorrette.

Il presidente Biden sta mantenendo la linea dura nei confronti del gigante asiatico, ma rispetto al suo predecessore sta cercando un’azione coordinata con gli alleati. Un paio di mesi fa Biden ha detto che gli USA competeranno con Pechino “da una posizione di forza rinforzandosi a casa e lavorando con i propri alleati e partner”.

Per tale ragione, il portavoce di Stato ha precisato che, molto probabilmente, una decisione sulle Olimpiadi invernali di Pechino 2022 verrà presa insieme ad altri Paesi.

Argomenti

Iscriviti alla newsletter

Money Stories