Si parla tanto del rilancio di Alfa Romeo da parte di Stellantis con l’arrivo di numerosi nuovi modelli che probabilmente saranno rivelati nel corso dei prossimi mesi. Tra questi si parla tanto dell’arrivo nella gamma del Biscione di una nuova Alfa Romeo Giulietta.

La nuova Alfa Romeo Giulietta non utilizzerà la piattaforma modulare Giorgio

La cosa avrebbe senso in quanto le berline compatte di segmento C, in Europa in particolare, continuano ad essere molto richieste e dunque dotare nuovamente di questo modello la gamma dello storico marchio milanese avrebbe sicuramente senso. Questo soprattutto in termini di incremento delle vendite rispetto alla situazione attuale.

Inoltre grazie alle tecnologie e ai motori di Stellantis il suo sviluppo non dovrebbe nemmeno essere particolarmente costoso. Al momento però si tratta di semplici supposizioni. L’unica certezza è che se mai rivedremo una nuova Alfa Romeo Giulietta nella gamma della casa automobilistica del Biscione, questa non utilizzerà la piattaforma modulare Giorgio.

Entro fine anno dovrebbe avvenire la conferma del ritorno del modello nella gamma dello storico marchio milanese

Questo a differenza di quanto ipotizzato negli scorsi anni quando si parlava per una nuova Alfa Romeo Giulietta di una versione accorciata della piattaforma modulare Giorgio che invece continuerà ad essere utilizzata da Alfa Romeo Giulia e Stelvio oltre che da Maserati Grecale e dalla nuova Jeep Grand Cherokee.

Questa decisione viene presa da Stellantis prevalentemente per una questione di costi che suggeriscono l’utilizzo della piattaforma modulare Giorgio solo per veicoli premium di categoria superiore. Ma del resto non è una cosa che sorprende, infatti anche altre case automobilistiche come BMW hanno adottato negli ultimi anni strategie simili.

Entro fine anno dovrebbe arrivare la conferma del ritorno di una nuova Alfa Romeo Giulietta che sicuramente avrà anche una versione completamente elettrica, la quale però potrebbe arrivare in un secondo momento.