Nikkei in recupero, lo yen scende dai massimi di 17 mesi contro il dollaro

L’indice Nikkei chiude in positivo, il dollaro acquista forza contro lo yen favorendo le società esportatrici.

In Giappone il Nikkei chiude in rialzo la sessione di martedì: il dollaro ha iniziato a salire contro lo yen (JPY), dando così sostegno ai titoli azionari, soprattutto a quelli delle società legate alle esportazioni. Buon rialzo anche per i titoli bancari giapponesi.

La debolezza del dollaro USA stava preoccupando il mercato ma, dopo aver toccato i minimi di 17 mesi contro lo yen a 107.63, il biglietto verde è in recupero su quota 108.14.

Leggi anche: La trappola del dollaro USA e le conseguenze sui mercati azionari

L’indice Nikkei è in rialzo dell’1.13% ma in perdita di circa il 16% nel 2016.
I trader sono costretti ad ammettere che il mercato azionario giapponese è fortemente influenzato dai tassi di cambio e rimangono in attese dei dati delle società a conclusione dell’anno fiscale.

Alcuni analisti ritengono che il Nikkei, in attesa dei bilanci, potrebbe rimanere stagnante fino a quel momento, mentre molti investitori rimangono scettici circa l’efficacia dell’Abenomics.

«Gli investitori sono frustrati per la mancanza di misure efficaci contro uno yen forte»,

ha detto Hikaru Sato, analista senior alla Daiwa Securities.

«La fiducia nelle azioni giapponesi è diminuita a partire dalla fine dello scorso anno e ancora non ha recuperato.»

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.