Nike-Roma: i motivi del divorzio e le indiscrezioni sul nuovo sponsor

Nike e AS Roma interrompono il loro rapporto prima della scadenza naturale del 2024. I motivi del divorzio e le indiscrezioni sul nuovo sponsor.

Nike-Roma: i motivi del divorzio e le indiscrezioni sul nuovo sponsor

Dopo sette stagioni si conclude il rapporto tra Nike e AS Roma. L’ufficialità della notizia è comparsa sul sito della squadra capitolina in queste ore, in cui si specifica come “l’accordo stipulato tra le società con data di scadenza prevista per il 31 maggio 2024 è stato anticipatamente risolto”.

Allo stesso tempo - continua il comunicato - le due società hanno stipulato un accordo valido per la stagione sportiva 2020/2021 in base al quale Nike continuerà a fornire in esclusiva alla Società tutto il materiale tecnico”.

Quindi, nonostante il divorzio tra il club giallorosso e l’azienda di abbigliamento sportivo, dovrebbero essere confermate le indiscrezioni sulla maglia ufficiale del prossimo anno, che dovrebbe riprendere la divisa della stagione ‘79-’80 denominata “ghiacciolo”.

All’indomani della vittoria con l’Hellas Verona, i tifosi si interrogano sui motivi del divorzio e su quale sarà il nuovo sponsor della Roma. Un’altra questione extra-calcistica che si aggiunge all’annosa vicenda dello Stadio e il possibile passaggio di proprietà bloccato momentaneamente da James Pallotta.

I motivi del divorzio e le cifre dell’accordo Nike-Roma

Stando a quanto si apprende, la stessa Roma non era più soddisfatta dell’accordo siglato con Nike per diverse questioni economiche. Innanzitutto, secondo Pallotta la quota versata dal colosso americano non era soddisfacente né per la parte fissa né per quella variabile.

Come si può leggere nel documento ufficiale dell’accordo, Nike ha versato in questo periodo 4 milioni di euro annui fissi, aumentati di 120mila euro per la stagione in corso, a cui si è aggiunta la percentuale sulle vendite, che si aggira su oltre 1 milione di euro all’anno.

Insieme ai 6 milioni versati dal celebre marchio al momento della firma, i giallorossi hanno incassato dal 2013 a oggi oltre 36,7 milioni. Stoppando il proseguimento del rapporto, si è rinunciato a oltre 21,7 milioni sul totale di 58,5 milioni previsto.

Indiscrezioni sul nuovo sponsor della Roma

Il direttore commerciale della Roma Francesco Calvo ha commentato in questo modo la notizia: “La risoluzione anticipata di questo accordo commerciale consentirà all’AS Roma di esplorare nuove opportunità nel mondo dei materiali tecnici e del licensing”.

Tra le nuove opportunità ci sarebbe, secondo alcune indiscrezioni, la possibilità di un accordo con Under Armour in qualità di nuovo sponsor. Una società anch’essa americana, sponsor tecnico della nazionale di rugby del Galles, la quale può contare su un fatturato di circa 5,2 miliardi di dollari.

Non è detto che sia l’attuale management a negoziare l’accordo il nuovo accordo di sponsorship, ma potrebbe essere un altro proprietario a dover trovare il nuovo marchio da associare ai giallorossi.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories