Mini Future Certificate: cosa è, caratteristiche e funzionamento

Guida completa al funzionamento dei Mini Future Certificate, strumenti a leva dinamica che permettono di ampliare i guadagni, ma anche le perdite. Di seguito tutto quello che c’è da sapere su questo prodotto

Mini Future Certificate: cosa è, caratteristiche e funzionamento

I Mini Future Certificate sono una tipologia di certificati appartenenti alla macrocategoria ACEPI dei certificati a leva (o Leverage Certificate).

Questi prodotti si rivolgono primariamente a investitori che vogliono sfruttare in modo più che proporzionale i movimenti al rialzo o al ribasso del sottostante. I Mini Future Certificate infatti permettono di prendere posizione al rialzo (Mini Future Long) o al ribasso (Mini Future Short) su un’attività finanziaria sottostante, sia essa un indice azionario, un’azione, una valuta o una materia prima.

Grazie all’effetto leva di cui i Mini Future Certificate sono dotati, i movimenti dell’attività finanziaria sottostante vengono amplificati, sia al rialzo che al ribasso. A differenza dei Certificate a Leva fissa, la leva di ogni Mini Future Certificate è dinamica in quanto viene calibrata ogni giorno sulla base dello Strike e del livello Barriera.

I Mini Futures Certificate sono negoziati sul mercato SeDeX di LSE-Borsa Italiana dalle 9.05 alle 17.30. La quotazione assicura un elevato grado di trasparenza sulla formazione dei prezzi e un più facile accesso a questo tipo di investimento. La liquidità di questi strumenti è garantita dal Market Maker (emittente o Broker che emette il prodotto).

Mini Future Certificate: funzionamento

I Mini Future Certificate consentono di investire al rialzo (Mini Future Certificate Long) e al ribasso (Mini Future Certificate short), amplificando la performance dell’asset sottostante grazie all’effetto della leva finanziaria di cui sono dotati questi strumenti.

Qualora il sottostante (indice, azione, materia prima) tocchi il livello barriera Stop loss, il Certificate si estingue automaticamente, con una perdita massima che è pari al capitale investito.

Compounding effect: cosa cambia rispetto ai Certificati a Leva Fissa

Contrariamente ai Certificati a Leva Fissa, il compounding effect è assente (clicca qui per un approfondimento su cosa è e come funzione il compounding effect).

Pertanto l’investitore decide al momento dell’investimento la leva finanziaria, la quale rimane invariata fino alla chiusura della posizione.

Nella leva fissa, invece, questa rimaneva appunto stabile soltanto su base giornaliera, causando un disallineamento delle performance nell’arco di più giorni.

Mini Future Certificate: lo strike

Acquistare un Mini Future permette all’investitore di impiegare solo una parte del capitale che avrebbe dovuto investire per acquistare direttamente l’attività sottostante.

Il resto del capitale, pari allo strike, viene infatti messo a disposizione dall’emittente. Questo valore non rimane fisso durante la vita del Mini Future Certificate: lo strike viene rivisto giornalmente in base al costo di finanziamento. Tale livello tenderà a crescere per i Mini Long e a decrescere per i Mini Short.

Mini future Certificate: il prezzo

Il prezzo dei Mini Future è influenzato esclusivamente dalle variazioni di prezzo dei sottostanti e non dalle altre componenti quali volatilità implicita e altri fattori di mercato. Il calcolo delle prezzo al tempo (t) viene calcolato in due modi, a seconda della direzione, long o short, del Certificate:

  • Prezzo dei Mini Future Certificate Long
    Valore del sottostante – Strike (t) / Parità x Tasso di cambio
  • Prezzo dei Mini Future Certificate Short
    Strike (t) – Valore del sottostante / Parità x Tasso di cambio

Mini Future Certificate: il funzionamento della leva

L’effetto Leva nei Mini Future è una caratteristica dinamica. Infatti tale livello cambia continuamente in base alla distanza del sottostante dal livello di Strike.

La Leva nei Mini Future è facilmente calcolabile in qualsiasi momento in quanto risultato della divisione tra il Valore del sottostante e il Prezzo dei Mini Future, quest’ultimo moltiplicato per Parità ed eventuale tasso di cambio.

Solitamente gli emittenti di questo prodotto forniscono i Mini Future Certificate con diversi livelli di leva, sia in versione long che short sul medesimo sottostante, in modo da permettere all’investitore di scegliere quello più adatto alla propria operatività.

Mini Future Certificate: il livello di Knock-out

La perdita massima di un investimento in Mini Future non potrà mai essere superiore al capitale investito.

Questo è garantito grazie alla presenza del livello di Knock-out, valore che una volta raggiunto causa l’estinzione del Mini Future Certificate. Questo livello viene adeguato giornalmente secondo lo stesso meccanismo dello Strike ed è superiore al valore di Strike per i Mini Long, mentre è inferiore al valore di Strike per i Mini Short. Il livello di Knock-out funziona in continuo.

Di seguito i calcoli per ottenere quanto rimborsa un Mini Future in caso di Knock-out:

  • Rimborso Mini Future Certificate Long
    Valore minimo del sottostante – Strike (t) / Parità x Tasso di cambio
  • Rimborso Mini Future Certificate Short
    Strike (t) - Valore minimo del sottostante / Parità x Tasso di cambio

Nota: il valore minimo del sottostante è riferito alla giornata in cui si è verificato il Knock-out

Mini Future Certificate: copertura del portafoglio

Nella loro versione Short, i Mini Future Certificate possono essere utilizzati per strategie di copertura del portafoglio grazie all’effetto della leva finanziaria e del moderato esborso di capitale richiesto.

A differenza dei contratti Future, infatti, l’investimento minimo è inferiore (il lotto minimo è pari ad un Certificate). Inoltre, non sono previsti meccanismi di marginazione.

Un esempio potrebbe essere quello di un investitore che, esposto sul mercato azionario, o su una particolare azione, decide di pagare una sorta di assicurazione per proteggere i guadagni fin li generati usando un Mini Future Certificate Short.

Mini Future Certificate: i termini più significativi

Quando un investitore sta valutando se ed eventualmente quali Mini Future Certificate acquistare, i termini cui deve fare particolare attenzione prima di procedere all’acquisto o alla vendita sono i seguenti:

  • ISIN: ossia il codice alfanumerico che identifica in modo univoco un’attività finanziaria;
  • Tipo strumento: ossia se un Mini Future Certificate Long o Short;
  • Mercato di quotazione: ossia il mercato dove lo strumento finanziario è quotato;
  • Scadenza: ossia il giorno in cui l’emittente fa la rilevazione finale del valore del sottostante e in base al pay-off risultante liquida gli investitori che ancora detengono in portafoglio il Certificate;
  • Sottostante: ossia l’attività finanziaria che determina il prezzo, e dunque la performance, del Certificate;
  • Parità: ossia la quantità di Mini Future Certificate necessaria per acquistare un’unità del sottostante;
  • Leva finanziaria: ossia il moltiplicatore delle performance positive o negative del sottostante applicato ai prezzi del Mini Future Certificate.

Iscriviti alla newsletter Risparmio e Investimenti per ricevere le news su Guida

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.