Migliori app di finanza personale 2019

Gestire i propri soldi in modo smart? Ecco come, con le migliori applicazioni di finanza personale del 2019.

Migliori app di finanza personale 2019

Gestire i soldi, prefissarsi e raggiungere obiettivi finanziari a lungo termine, tenere sotto controllo spese e investimenti non è sempre facile, ma forse non tutti sanno che la tecnologia ci viene incontro.

Il nostro smartphone si può trasformare in un eccellente assistente finanziario grazie alle numerose app di finanza personale disponibili per iPhone e dispositivi Android. Noi ne abbiamo scelto 5, tutte gratuite, e le abbiamo raccolte in base alle loro funzionalità, alla loro facilità di utilizzo e alla loro affidabilità, testando anche le recensioni degli utenti sugli app store.

Qualunque sia la tua esigenza, dal riuscire a risparmiare per comprare un’auto a costruire un portafoglio di investimento ideale, almeno una di queste applicazioni renderà la tua vita finanziaria molto più semplice.

Scopri anche Le 5 app migliori per risparmiare soldi

Le migliori app di finanza personale del 2019

1. Oval

Disponibile sia per iOS che Android, Oval Money è la prima app nella categoria finanza su App Store e funziona come un salvadanaio digitale grazie al quale possiamo accumulare risparmi, monitorare e controllare le spese, e investire.

Questa app consente di mettere da parte soldi ogni settimana in base alle proprie regole di risparmio e alle proprie abitudini. Ad esempio possiamo decidere di mettere da parte una somma ogni volta che ci viene accreditato lo stipendio, impostando la percentuale, ogni volta che pubblichiamo un post su Facebook, oppure ogni volta che raggiungiamo un obiettivo di fitness, collegando Oval a Google Fit.

Nella sezione dedicata agli investimenti si può scegliere tra una vasta gamma di prodotti finanziari e creare il portafoglio di investimenti ideale scegliendo la somma da investire ogni settimana. Il tutto in pochi semplici clic.

Per usarla serve un IBAN di un conto o carta con accredito diretto SEPA.

2. Spendee

Spendee è un’app gratuita per monitorare entrate e uscite, per la pianificazione del budget e la gestione del denaro. È utile a chi vuole tenere traccia delle spese giornaliere e analizzare le proprie abitudini di spesa.

Per tenere traccia del flusso di cassa le opzioni a nostra disposizione sono tre: collegare i conti bancari, e tutte le transazioni verranno importate automaticamente sull’app; collegare cripto-wallet ed e-wallet per avere una panoramica completa; aggiungere le spese di cassa manualmente.

L’app fornisce grafici per mostrare lo stato di avanzamento delle spese in un preciso periodo selezionato e un grafico entrate e uscite raggruppate in termini di percentuale e totale, grazie al quale avere una visione più chiara della propria situazione finanziaria. In particolare possiamo scoprire dove finiscono i nostri soldi e se spendiamo di meno (o più) di quanto guadagniamo.

In base alle esigenze personali, si possono impostare notifiche push come promemoria che ci ricordi di inserire le spese quotidiane.

3. BudJet

BudJet è l’app di Moneyfarm, la famosa piattaforma di consulenza finanziaria online. Disponibile su App Store, grazie a un’interfaccia molto semplice e intuitiva ci consente di tenere traccia di ogni centesimo che entra o esce dal nostro portafoglio, mostrandoci lo stato delle nostre finanze in grafici di facile lettura.

Possiamo scegliere il budget mensile, ovvero quanto mettere da parte ogni mese e impostare limiti di spesa per determinate categorie in cui vogliamo spendere di meno. Per trovare più velocemente le transazioni effettuate possiamo aggiungere note e hashtag. L’app presto permetterà di condividere l’account con altri componenti della famiglia per tenere traccia di tutte le spese condivise.

4. Mint

Una delle applicazioni più apprezzate nel settore della finanza personale è sicuramente Mint. Disponibile su Google Play, Mint è un’app che si comporta da gestore di denaro gratuito e intelligente. Consente infatti di tenere traccia di tutti i soldi che escono dal proprio conto, di vedere in cosa si spende denaro, e dove è possibile risparmiare.

Il principale punto di forza dell’app è la sua interfaccia, molto intuitiva e semplice. Tra le sue peculiarità spicca anche la possibilità di redigere modelli di spesa personalizzati e bilanci personali. Possiamo anche tenere traccia del nostro punteggio di credito per essere più smart, e non è richiesta alcuna carta di credito.

5. Visual Budget

L’ultima app della nostra lista è Visual Budget: spese e budget sviluppata da Kiwi Objects. Si tratta di un ottimo strumento per la gestione della contabilità familiare e aziendale, in quanto è semplice da usare ma allo stesso tempo fornito di avanzati strumenti di analisi e raggruppamento.

Si possono gestire contemporaneamente diversi conti, raggruppandoli in gruppi differenti. Sulla base di un modello standard adattabile alla maggior parte delle situazioni viene creato uno schema di entrate e uscite.

Possiamo assegnare un budget a ciascuna categoria e monitorare attentamente entrate e uscite, e possiamo inserire le transazioni finanziarie manualmente o importando file CSV o OFX. Tramite numerosi grafici a barre o a torta siamo in grado di visualizzare rapidamente la ripartizione delle transazioni, le variazioni nel bilancio, e di monitorare il budget

L’unica pecca è che la versione gratuita ha il limite di transazioni per conto, pari a 10 su dispositivi Android e 50 su iPhone. Per avere transazioni illimitate bisogna acquistare la versione Premium all’interno dell’app.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su App

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.