I mercati reagiscono all’ondata Omicron

Violetta Silvestri

28 Dicembre 2021 - 08:27

condividi

Mercati oggi all’insegna dei guadagni: dopo una notte da record a Wall Street, anche l’Asia scambia positiva. Gli asset di rischio reagiscono all’ondata di contagi da Omicron.

I mercati reagiscono all'ondata Omicron

Mercati oggi: le azioni asiatiche sono in rialzo e i futures azionari statunitensi viaggiano stabili dopo il massimo storico di Wall Street.

I trader stanno valutando la resilienza della ripresa globale a un picco record di casi di coronavirus. Un’ondata di infezioni ha portato i casi globali di Covid-19 al massimo storico giornaliero lunedì 27 dicembre.

Il numero di casi ha interrotto la riapertura globale e potrebbe mettere pressione agli ospedali. Allo stesso tempo, gli investitori si stanno consolando con studi che suggeriscono che il nuovo ceppo, sebbene altamente contagioso, causa malattie meno gravi.

In questa cornice di cauta preoccupazione, vediamo cosa succede oggi nei mercati.

Mercati: il Nikkei guida il rialzo in Asia

Alle ore 8.08 circa, il Nikkei guadagna l’1,37% e gli indici cinesi Shenzhen e Shanghai scambiano positivi, rispettivamente a +0,77% e +0,34%. Hong Kong avanza dello 0,19%.

Top performer in Asia è il Giappone che tocca il massimo dal 26 novembre, spinto dal settore elettronica (Olympus guadagna il 4,3% e Lasertec il 3,2%). Inoltre, i dati macroeconomici hanno offerto spiragli di ottimismo: la produzione industriale giapponese è cresciuta del 7,2% su base mensile, spinta soprattutto dalla produzione di auto e con un ritmo e una rapidità mai viste.

Un indicatore della tecnologia di Hong Kong è invece scivolato poiché l’inasprimento della supervisione nelle vendite di azioni all’estero da parte delle autorità cinesi ha fornito un promemoria del controllo normativo in corso a Pechino.

La Banca Popolare Cinese, che nel fine settimana ha promesso un maggiore sostegno economico, ha potenziato un’iniezione di liquidità a breve termine.

Wall Street vola, Omicron non spaventa i mercati

Nella notte, l’indice S&P 500 è aumentato dell’1,38% archiviando un lunedì da record, con forti vendite al dettaglio negli Stati Uniti a convincere sulla ripresa economica della potenza. Il Dow Jones Industrial Average è cresciuto dello 0,98% e il Nasdaq Composite del 1,39%.

In generale, gli asset di rischio sembrano ancora attraenti per gli investitori, che scommettono sulla capacità dei Paesi di superare Omicron grazie ai piani messi in campo per le precedenti varianti.

Secondo gli analisti, infatti, né il nuovo ceppo né la situazione del coronavirus in Cina stanno realmente preoccupando i trader.

Sostieni Money.it

Informiamo ogni giorno centinaia di migliaia di persone in forma gratuita e finanziando il nostro lavoro solo con le entrate pubblicitarie, senza il sostegno di contributi pubblici.

Il nostro obiettivo è poterti offrire sempre più contenuti, sempre migliori, con un approccio libero e imparziale.

Dipendere dai nostri lettori più di quanto dipendiamo dagli inserzionisti è la migliore garanzia della nostra autonomia, presente e futura.

Sostienici ora

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.