Mercati oggi: la variante Delta mette ko l’Asia. Che succede?

Violetta Silvestri

3 Agosto 2021 - 08:27

condividi

Torna la paura Covid e gli indici asiatici vanno in rosso. La variante Delta sta minacciando la Cina e non solo, con i mercati incerti sulla ripresa economica. Che succede oggi nelle Borse?

Mercati oggi: la variante Delta mette ko l'Asia. Che succede?

Mercati oggi: le azioni asiatiche scivolano sulla variante Delta, che si è diffusa nei mercati chiave della regione e ha messo in allerta le autorità cinesi, facendo tremare la fiducia degli investitori.

In Cina, l’aumento dei casi ha portato all’introduzione di rigorose misure per tenere sotto controllo l’epidemia, indebolendo la prospettiva del rilancio post-Covid. Inoltre, a questo sentimento negativo si aggiunge la continua preoccupazione degli investitori per l’aumento della regolamentazione cinese nei settori tecnologia, fintech e istruzione.

C’è volatilità e poca certezza: che succede oggi nei mercati?

Mercati: Asia in perdita, Wall Street in flessione

La sensazione che la variante Delta stia minando la ripresa si è abbattuta sugli scambi asiatici odierni.

Alle ore 8.11 circa, il Nikkei perde lo 0,56% e gli indici cinesi Shenzhen e Shanghai vanno giù rispettivamente dello 0,33% e dello 0,39%. Anche Hong Kong cede e scambia con una perdita dello 0,34%.

In generale, l’indice azionario Asia-Pacifico di MSCI è sceso, con le azioni in Cina e Hong Kong che continuano a risentire degli effetti del giro di vite di Pechino sulle industrie private. Il gigante di Internet Tencent è crollato nel timore che le autorità punteranno gli occhi sull’intrattenimento online.

Elizabeth Tian, di Citigroup ha commentato così la situazione:

“Milioni sono stati bloccati in Cina a seguito della peggiore epidemia dall’inizio della crisi Covid e, dati i rischi per le catene di approvvigionamento, questo potrebbe avere un effetto maggiore sull’economia globale”

Intanto, la diffusione della variante Delta e i segnali di una crescita manifatturiera statunitense robusta ma più debole delle attese, hanno contribuito a un calo notturno dell’S&P 500.

Anche il Dow Jones è sceso dello 0,28%, mentre il Nasdaq Composite ha guadagnato lo 0,06%.

Negli USA il focus è sempre sulle prossime mosse Fed e sul tapering. Il governatore della Federal Reserve Christopher Waller ha detto che potrebbe sostenere un annuncio di riduzione degli stimoli entro settembre, se i prossimi due rapporti mensili sull’occupazione negli Stati Uniti mostreranno continui miglioramenti.

Focus sul Treasury: rendimenti giù

Riflettori accesi anche sui T bond USA. Il rendimento dei titoli del Tesoro di riferimento a 10 anni è sceso di 5,5 punti base all’1,1839% negli scambi pomeridiani, estendendo uno schema di cali che si è verificato dalla primavera.

Il rendimento ha toccato l’1,151%, il minimo dal 20 luglio, poco dopo che un rapporto dell’Institute for Supply Management ha mostrato che la crescita manifatturiera statunitense di luglio è rallentata per il secondo mese consecutivo.

Argomenti

# Borse
# Asia

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.