Matrimonio: quanto costa sposarsi? Come risparmiare sulle nozze

21 Maggio 2022 - 13:08

21 Maggio 2022 - 13:25

condividi

Il matrimonio è un passo importante per una coppia. Scopriamo quanto costa sposarsi e come risparmiare sulle nozze.

Matrimonio: quanto costa sposarsi? Come risparmiare sulle nozze

Il 2022 è l’anno dei matrimoni o almeno così sembrerebbe. D’altra parte chi aveva in programma di sposarsi ha dovuto fare i conti, negli ultimi anni, con la pandemia e, probabilmente, ha dovuto cambiare i piani e il giorno delle nozze almeno una volta.

Negli Stati Uniti il numero di matrimoni previsti per quest’anno è il più alto dal lontano 1984, sono circa 2 milioni e mezzo gli eventi previsti. In Italia, non sembra lo stesso e forse a frenare le giovani coppie sono proprio i costi delle nozze, considerando che il settore dei matrimoni è stato colpito dalla pandemia e dalle conseguenti restrizioni previste per contenere i contagi da Covid-19. Ma quanto costa sposarsi oggi? E come si può risparmiare sulle nozze?

Il costo di un matrimonio tra abiti, fiori, bomboniere, cerimonia e ricevimento (location), una coppia di sposini può arrivare a spendere fino a 70mila euro. In generale si stima che per un evento con 100 invitati si possa spendere tra i 18 e i 20mila euro. Sicuramente dipende dallo stile del matrimonio.

Ovviamente esistono moltissimi modi per risparmiare sul matrimonio, come ad esempio decidere di sposarsi in Comune invece che in Chiesa, oppure fare una cerimonia molto ristretta con pochi invitati. In generale, però, il budget che viene destinato al giorno delle nozze e all’inizio della vita matrimoniale è sempre elevato.

Nel preventivo delle nozze le spese da sostenere vengono divise solitamente in 3 macro-categorie: le spese per gli sposi, la cerimonia, il ricevimento e, in caso, il viaggio di nozze (sempre se non lo scegliete come regalo di nozze). Le tariffe variano e i costi del matrimonio lievitano se al totale ci aggiungiamo un eventuale wedding planner che si occupi di tutta l’organizzazione o una location esclusiva dove festeggiare.

Vediamo nel dettaglio quanto costa il matrimonio in chiesa e le differenze con le nozze civili, e quali sono tutte le spese da considerare se ci si vuole sposare.

Quanto costa un matrimonio?

Il budget del matrimonio dipende dal tipo di cerimonia che si intende organizzare, dalla location dell’evento, dal numero degli invitati e da quanto si decide di spendere anche per il post-nozze (ringraziamenti, viaggio di nozze…). Quindi se una coppia opta per una cerimonia civile tranquilla e semplice nel proprio comune di appartenenza, senza abiti pomposi e di marca, davanti a pochi invitati, per poi andare a mangiare in un agriturismo fuori dal centro, risparmierà sicuramente sul costo standard delle nozze.

Se invece vorrà affidarsi agli esperti del settore per quanto riguarda ogni aspetto della cerimonia: abito da sposa, acconciatura e make up, addobbi floreali, noleggio auto e grande buffet in una villa di lusso, la spesa sarà ovviamente maggiore.

In media, per un matrimonio con 100 invitati, la sposa spende da un minimo di 800 fino a un massimo di 10mila euro tra abito, accessori e trattamenti estetici, mentre lo sposo spende al massimo 4000€. Partecipazioni, buste e francobolli vanno dai 250 ai 500€, mentre per il ristorante si spende a persona dai 50 ai 150€ per le portate, ma dipende dal menù (carne, pesce, vegetariano…).

Voci di spesa Budget minimo Budget elevatoAltri costi
Location Sala: 1000 € Luogo storico: 8000-15.000 € Trasporto
Catering Pranzo o cena: 80 € per persona Pranzo o cena: 200 € per persona Event/wedding planner/DJ/Band
Viaggio di nozze 7 giorni in una località europea: 1000 € 15 giorni oltreoceano: 5000 € Chiesa o Comune
Abito da sposa/sposo Abito: 300 € l’uno Abito haute couture o sartoriale: 2000-6000 € l’uno Fedi nuziali
Fotografo Scatti in alta definizione: 700 € Scatti in alta definizione + postproduzione e fotoritocco + stampa e montaggio sull’album: 3000 € Sito dedicato, inviti e partecipazioni, bomboniere e confetti

Matrimonio religioso: quanto costa sposarsi in chiesa?

Chi decide di celebrare le nozze in chiesa deve pagare la marca da bollo di 14,62€, un’offerta al prete, la musica e gli addobbi floreali in parrocchia.
I costi del matrimonio in chiesa, comunque, sono variabili e dipendono dalle possibilità economiche individuali. Sposarsi in una basilica o una cattedrale di alto pregio storico e artistico potrebbe, però, far venire lo scrupolo di riservare un budget un po’ più alto rispetto a quello per la chiesetta di paese.

In genere la spesa si aggira intorno ai 150-200€ per la “busta” al parroco, ma si parte da 400€ per le composizioni floreali, raggiungendo una spesa complessiva che può arrivare a 2000€.

Se si vuole risparmiare, un consiglio è quello di dividersi la spesa con la coppia che si sposa subito prima o subito dopo, a patto ovviamente di avere gli stessi gusti floreali.

Matrimonio civile: quanto costa sposarsi in Comune?

Sposarsi in Comune è l’opzione più rapida ed economica, ma anche le nozze civili hanno un costo, che tocca cifre stellari se gli sposi scelgono location esclusive.

In ogni caso, a meno che non vogliate sposarvi nella casa di Romeo e Giulietta a Verona, dove ai non residenti viene chiesto di sborsare fino a 1000€, o nella splendida cornice di qualche palazzo storico a Venezia (fino a 4000€), i costi del matrimonio in Comune sono irrisori. Infatti è richiesto solo applicare una marca da bollo da 16,00€ sui documenti, oppure due se uno degli sposi risiede in un altro comune oppure è iscritto all’ Anagrafe Italiani Residenti all’Estero. E si può risparmiare su sontuosi abiti, musica e addobbi floreali.

Come risparmiare sul matrimonio

Il matrimonio è uno dei giorni più importanti nella vita di una coppia e sposarsi stando attenti al centesimo è quasi impossibile. Tuttavia, esistono dei trucchi per risparmiare sui costi eccessivi delle nozze senza però rinunciare a una cerimonia indimenticabile. Eccone alcuni:

  • sposarsi nel comune di residenza, evitando così di aggiungere costi per pernottamento o spostamento dei parenti e degli invitati;
  • cercare di risparmiare sugli addobbi e su elementi non primari, concentrando il budget sugli sposi;
  • per il bouquet della sposa e gli addobbi scegliete fiori di stagione;
  • sicuramente evitare di ricorrere a professionisti del settore, se si vuole risparmiare, è un’ottima idea. Ma non bisogna dimenticare che comunque il matrimonio rimane un giorno importante e che ricorderete per tutta la vita. Dove possibile, quindi, potete scegliere di risparmiare magari chiedendo aiuto ad amici e parenti, ma senza esagerare;
  • acquistare abiti e accessori online e utilizzare i saldi per trovare grandi occasioni;
  • inviare le partecipazioni per e-mail oppure utilizzando metodi alternativi, anche originali, che siano gratis e digitali per rimanere al passo con i tempi.

Argomenti

Iscriviti a Money.it